ci riprovo...

messaggio inserito venerdì 12 giugno 2009 da f&f

[post n° 200572]

ci riprovo...

un grazie anticipato a chi mi saprà aiutare...

Siamo in Regione Lombardia.
art 32 lettera g) codice appalti

come gestite i lavori a scomputo oneri per interventi realizzati da privati?
o meglio la gara per l'assegnazione dei lavori viene gestita dalcomune o dal promotore, ed in questo caso con quali criteri viene scelto il vincitore, e il promotore puo' partecipare alla gara??

maledette leggi confuse.....
:
il fatto che sei in lombardia non cambia nulla... la procedura è quella del codice degli appalti
e, come tale, la procedura dipende dall'importo delle opere
se la fa l'operatore privato o il comune è una cosa che doveste stabilire in convenzione: o versate gli oneri e il comune realizza seguendo la procedura oppure il privato realizza seguendo la procedura che, come detto, dipende dall'importo dei lavori... va fatta una gara e aggiudicato il lavoro
qui trovi ultima versione del codice (aggiornata):
www.bosettiegatti.com/info/norme/statali/2006_0163.htm
bye bye
:
chiarissima.... ma non mi pare sia altrettanto chiaro a chi spetta gestire la gara, ovvero chi sceglie le ditte, e soprattutto non riesco proprio a capire a dove vada a finire lo sconto se si effettua come criterio di scelta il maggior ribasso....

grazie

:
tempo fa sono stato a un convegno che trattava questo argomento: ho cercato gli atti e gli appunti x risultare precisissimo, ma non sono tanto preciso nell'archiviare...
comunque, ricordo che se la procedura è gestita dal privato, il privato sceglie l'impresa: a seconda dell'importo delle opere, può selezionarne alcune e far fare loro un'offerta, o indire una gara d'appalto; vince in ogni caso l'impresa che fa l'offerta migliore (il significato di "offerta migliore" è comunque stabilito in convenzione).
fino a qui: ricordi un po' confusi.
quello che m'è rimasto ben impresso invece è che "gli oneri di urbanizzazione hanno carattere di tributo", e quindi questo è l'importo MINIMO che l'operatore deve versare al comune: se con l'appalto si è speso meno, seguirà conguaglio cash, mentre se alla fine le opere di urbanizzazione costeranno di più, comunque dovrà pagarle il privato.
nel "question time" di quel convegno si commentava con una certa desolazione questa situazione: il privato che si sobbarca tutti gli oneri della gestione di una gara d'appalto alla fine non ci guadagna proprio nulla, anzi! tanto vale, quindi, se possibile (certi comuni non vogliono!), monetizzare subito...
:
grazie fano e dello sconto mi sai dire qualcosa?.,a chi va?...
:
se ho capito bene la tua domanda, cerco di rispondere in modo diverso da prima dicendo le stesse cose.
se il privato deve 10 € di oneri, appalta le opere per un totale di 10 €, l'impresa che vince la gara realizza il tutto per 8 €: il privato versa la differenza (2 €) al comune, perché lui comunque deve versare MINIMO 10 € al comune.
"lo sconto" va al comune.
se questa risposta non ti soddisfa, allora non ho capito bene la domanda :)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.