lavoro per parenti

messaggio inserito martedì 14 luglio 2009 da cla

cla : [post n° 204338]

lavoro per parenti

salve, vorrei un consiglio sull'argomento: mi trovo a firmare una D.I.A. per ristrutturazione appartamento di mio cugino, al quale vorrei fare un "regalo" di matrimonio...gratis, è possibile non ricevere pagamenti per la legge?
come procedere?
grazie a chiunque mi aiuta!
beppe :
se n'è parlato qui

[post n° 204197]
Ily :
Fai una piccola lettera di incarico in cui dichiari di aver ricevuto dal signor XY l'incarico di... e che, visti i legami di parentela esistenti accetti di compiere il lavoro in via del tutto gratuita.
Paolo :
Ogni pratica che un professionista presenta in QUALSIASI ufficio pubblico (catasto, Comune, Genio Civile, giudice di Pace per perizie giurate ecc ecc), viene comunicata all'Agenzia delle entrate, e ad ogni pratica dunque deve corrispondere una fattura, altrimenti è evasione fiscale.
cla :
ho letto l'articolo del link, sembrerebbe possibile dichiarare che si può lavorare senza compenso dando una giustificazione, ma questa lettera dove dovrebbe essere presentata?
oppure ha ragione chi dice che non è legale?
Campanellino :
Cla, non so se ti stai riferendo al mio post...ma la lettera di cui parlavo io era scritta dal committente e indirizzata al professionista. In pratica diceva qualcosa del tipo: "gentile architetto.......desidero esprimere la mia gratitudine bla bla........per il lavoro xxxxx.....per il quale non è stato corrispodto né richiesto alcun compenso".
Poi per comodità l'architetto aveva il suo fac simile sul pc, all'occorrenza lo stampava e lo faceva firmare al committente. Fine della storia.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.