COMPENSI

messaggio inserito giovedì 20 maggio 2004 da duep

[post n° 21764]

COMPENSI

Ciao a TUTTI!
Vorrei sapere se sia umanamente accettabile un compenso di 300 euro mensili per un impiego full-time in uno studio di architettura a Milano. Sarà perché ho poca esperienza o questi sono i prezzi di mercato?
grazie
:
sembra essere normale a milano ma è vero sfruttamento! non ti accontentare, continua a ceercare...anche se non hai esperienza lavori cmq almeno 8 ore al giorno per loro che con la scusa della non esperienza che la smenano e i sottopagano...non ti svendere, tieni duro e guarati attorno
:
No, non è umanamente accettabile. Ma purtroppo viene accettato da molti! E finchè ci saranno i disperati/rassegnati che lo accetteranno, questo regime andrà avanti così. Pensateci bene: è il momento del super-boom dell'edilizia (e, di conseguenza, dell'arredamento, delle ristrutturazioni etc..). E' facile immaginare che girino più soldi per gli addetti ai lavori.. Ma, chissà perchè, noi giovani laureati siamo sempre più in bolletta.. Poca esperienza?
Mmm... Ho lavorato GRATIS per due anni, smenandoci molti soldi miei (qualche migliaio di euro) e facendone guadagnare un bel po' al professore che mi sfruttava facendomi credere che era tutta preziosa esperienza per me, che mi stava dando l'occasione di imparare da lui, stando al suo fianco etc.. Mi ero accorta presto che erano balle, che era più quello che davo io (il mio tempo, la mia disponibilità, la mia padronanza del computer) di quello che ricevevo (da lui non ho imparato niente, anzi).. Ma non potevo tirarmi indietro perchè mi ricattava rimandando di sessione in sessione la mia tesi di laurea.
Quando, finalmente, sono riuscita a laurearmi e a fuggire, avrei accettato anche 300euro al mese..
Ho avuto l'immensa fortuna di trovare lavoro in uno studio a 750euro (Co.Co.Co., non in nero). Detesto dirlo -che è stata una fortuna- perchè in fondo ritengo che sia ingiusto anche tale compenso (e tale contratto!).. Ma l'alternativa era stare a casa a fare niente (60 curricula inviati, nessun altro colloquio).. E poi, ti fanno sempre sentire senza esperienza! Bisogna sempre sentirsi grati per l'opportunità che ci viene data, di "apprendere"! E' assurdo!!
Dopo tre mesi ho realizzato che, anche se non avevo davvero esperienza nell'edilizia, ero in grado di fare quel lavoro senza far "perdere tempo" ai colleghi e ai superiori (beh, qualche domandina si fa sempre).. E, quindi, meritavo che le mie otto ore al giorno -ben svolte- fossero degnamente pagate. Mi hanno aumentato da qualche mese lo stipendio a 1000euro netti (sempre con contratto di collaborazione, però).
Non prendetemi per presuntuosa.. Dopo quello che ho passato e confrontando la mia situazione con quella di altri, so bene di essere "messa bene", ora.. Ma, comunque, 1000euro sono pochi!! Meritiamo di più!!
In uno studio di progettazione edilizia girano milioni di euro, che entrano nelle tasche dei capi... Che però piangono miseria quando è il momento di pagare gli stipendi..
Lo ripeto: MERITIAMO DI PIU'! NON ACCONTENTIAMOCI!!
Saremo pure giovani ed inesperti, ma quelli della generazione precedente non sanno nemmeno come si accende un computer, nè vogliono impararlo!
Se capiremo che il nostro contributo è prezioso, che non siamo solo un peso a fine mese, che non siamo tutti artistoidi ignorantelli a cui impartire lezioni di d.i.a. e p.d.c., forse allora la nostra professione non sarà più sottovalutata..
:
Grazie a entrambi per il conforto!
Cercherò di resistere e di fare altri colloqui: ma ne ho fatti e decine e tutti chiedono l'esperienza... Ma è mai possibile che sia così difficile trovare lavoro?
Sperèm...
:
Prova in provincia!
A Milano città se la tirano di più (in maniera direttamente proporzionale all'importanza dello studio) e potrebbero proporti al massimo stage non pagati ed i loro piedi da baciare perchè ti fanno entrare nel loro "giro".
Non lasciarti ingannare: non è del tutto vero che vogliono l'esperienza, perchè gli esperti vanno pagati... e tutti cercano schiavi da sottopagare.
O, meglio.. tutti vorrebbero la botte piena e la moglie ubriaca: un esperto da sottopagare.. Quando si rendono conto di doversi accontentare, scelgono il giovane schiavo.. difficilmente scelgono quello già bravissimo che chiede la giusta paga!!
Proponiti agli studi tecnici dell'Hinterland, dove si lavora seriamente e costantemente, senza troppi grilli per la testa.
Dì pure che non hai anni di esperienza.. ma che hai spiccate propensioni all'apprendimento etc. etc...
E' il carattere che ti ripagherà: un pasticcione resta tale anche dopo anni di lavoro. Chi si dimostra "di buona volontà", preciso e affidabile, vince.
Fidati!
:
Sono nella tua stessa situazione: cerco lavoro, e nonostante i curricula inviati a Milano, ben pochi a volte si degnano di rispondere (nonostante la poca esperienza, faccio rendere bene i vari autocad..) . Ho lasciato lo studio in cui ero perchè mi sentivo sfruttato, ora fatico anche a trovare uno stage: ma non mollo, son sicuro sia la scelta giusta.
:
Crepi il lupo!
Grinta e voglia di imparare non mi mancano!
E... un pizzico di fortuna non guasterebbe!
Non demordo...
Grazie a tutti!
:
ora forse dirò una cosa impopolare ma purtroppo il vero problema è che le facoltà di architettura NON INSEGNANO NULLA DEL MESTIERE DI ARCHITETTO!!! sicuramente i professionisti pagano poco e malissimo (ci sono passata) ma ho visto giovani laureati che non sanno distinguere tra una pianta e una sezione... non sanno nulla di normativa in una professione che, ora come non mai, deve districarsi tra una miriade di leggi, regole e interpretazioni: in pratica valgono (dal punto di vista lavorativo per uno studio) quanto e come un pischello geometrino appena diplomato!!!! questa è la realtà!! che poi i professionisti sfruttina è vero ma è così in ogni professione dove uno esce con una laurea e non ha alcun potere contrattuale perchè NON HA NULLA DA OFFRIRE dal punto di vista professionale che non possa offrire un altro laureato come lui!! non ha nessun valore aggiunto... malgrado ciò.. in bocca al lupo a tutti e non mollate... in fondo è un bel lavoro
:
forse hai ragione nel dire che a livello professionale un neolaurato non vale nulla...PERALTRO NON PER COLPA SUA!!! ..ma è anche vero che al giorno d'oggi non ti assumono più...lavori quasi sempre in nero, fai le fotocopie dal mattino alla sera, pieghi un'infinità di tavole e a volte fai pure il caffè...solo per questi servigi dovresti essere pagato...almeno come un cameriere!!!!no trovi delli??????????????????????
:
mi rendo conto di aver lanciato un macigno: è vero che non è colpa dei neo laureati ma del sistema universitario (tra l'altro erano con poche "capacità professionali" con i 5 anni.. adesso che sono sul "mercato" dopo TRE anni...) NON DICO CHE UN NEO LAUREATO NON VALE NULLA ma che non ha ricevuto durante il corso universitario gli strumenti necessari e utili per poter svolgere una professione per la quale ha sudato altro che 7 camicie...
tra l'altro voi siete fortunati che hanno inventato i PLOTTER a getto d'inchiostro e vi siete persi il cambio di ammoniaca della eliocopiatrice!!!!! il massimo del rispetto, invece, per i camerieri... ho fatto anche quello x campare prima di riuscire a spuntare un prezzo decente nel mio lavoro ma anche loro, se non hanno un minimo di professionalità "aggiunta" (leggi: esperienza!) non spuntano chissa che prezzi anzi!
:
ciao vorrei dire anche io la mia! io mi trovo forse ad essere 1 delle più fortunate x' sono stata assunta in 1 studio ma percepisco 700 euro al mese e lavoro 8 se nn di + ore al giorno. mi sono abilitata 2 anni fa e ormai penso di nn essere + 1 neolaureata anche perchè sono quasi tre anni che lavoro e certo ne so di più di allora. xò ho ancora 27 anni e sono consoderata 1 piccolina anche a confronto di colleghi dello studio che se la tirano perchè hanno 30 anni ma ci hanno messo 10 anni x laurearsi! ora ho scoperto che guadagnano + di me nonostante nn sono neanche abilitati ma solo x l'età. vi sembra giusto? mi chiedo come abbia fatto la pina a farsi alzare lo stipendio da 750 a 1000 in soli 3 mesi e con anche poca esperienza. cosa mi consigliate? ho paura di perdere il posto ma 700 euro dopo 2 anni mi sembrano pochi come posso far valere i miei diritti? tra l'altro ho tenuto nascosta la mia iscirzione all'ordine x paura che mi mettessero a partita iva. tutto sommato credo che l'assunzione sia meglio specie all'inizio ma devo accontentarmi di cifre +basse di 1 segretaria quando mi sono laureata a pieni voti a 24 anni, abilitata a milano e fatta la mia gavetta x ben 3 anni? vi sembra giusto? allora tanto valeva laurearsi a 30 e percepire di più come i miei colleghi solo x la maturità che può dargli l'età.
grazie a tutti quelli che mi consiglieranno
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.