Aerazione residenziale

messaggio inserito giovedì 14 gennaio 2010 da free

free : [post n° 219927]

Aerazione residenziale

quesito relativo a norma su edifici tra 12/24 metri Hantincendi.
Ovviamente l'attività non è soggetta a CPI, ma la regola tecnica vige già per i fabbricati oltre i 12.
Abbiamo realizzato vano scala con aperture di aerazione su parete esterna, vedo che però la regola tecnica parla di aerazione permanente in sommità (1mq).
A voi risulta che in casi analoghi (condomini oltre i 4 piani con vani scala areati) sia stata realizzata aerazione permanente in sommità? io non ne ho mai visto uno!!!
Infatti la tabella A del DM 246_1987 per il vano scala della tipologia A (12/24m) richiede NESSUNA PRESCRIZIONE!
Vedo inoltre che ad esempio per gli uffici la regola tecnica recita: "I vani scala privi di aperture di aerazione su parete esterna, devono essere provvisti di aperture di aerazione in sommità di superficie non inferiore ad 1 m2, con sistema di apertura degli infissi comandato sia automaticamente da rivelatori di incendio che manualmente mediante dispositivo posto in prossimità dell’entrata alle scale, in posizione segnalata. "

Per analogia e buon senso mi verrebbe da dire che nel caso di vano scala con aperture di aerazione su parete esterna per edifici non serva aerazione permanente!
Ho interpretato male?

Spero in qualche parere di esperti di VVF o anche solo vs opinione. Se poi aveste qualche circolare o simile dei vvf per corretta interpretazione sarebbe il massimo.
grazie a tutti.
mary :
Non sempre per edifici di altezza 12/24m non vi è nessuna prescrizione ma dipende dalla superficie di competenza di ogni scala e dalla possibilità di accostamento dell’autoscala. Quindi, nel tuo caso, non vi è alcuna prescrizione se la max superficie di competenza è < a 500mq e se la possibilità di accostamento dell’autoscala è assicurato. Altrimenti la scala deve essere del tipo almeno protetto (vedi le def. D.M. 30/11/1983). L’esigenza di avere 1mq di superficie di aerazione in sommità nasce dall’esigenza di poter evacuare facilmente i fumi e quindi anche il calore perciò è una condizione generale da rispettare.
interfree :
ciao mary, tutto chiaro quanto rispostomi, come da dm 246! sull'aerazione però quanto dici mi pare in contraddizione con la tabella A. Se la tabella mi dice nessuna prescrizione, perchè dovrebbe poi richiedermi lo smaltimento dei fumi e del calore? Come detto, lo chiedo perchè per analogia in altre norme antincendio si precisa "I vani scala privi di aperture di aerazione su parete esterna, devono essere provvisti di aperture di aerazione in sommità di superficie non inferiore ad 1 m2". Avendo aperture di aerazione a tutti i piani mi sembra eccessiva la richiesta del mq in sommità!

Grazie 1000 comunque...
free :
ciao mary, ho sbagliato il nick!! non ricordavo di aver usato free la volta scorsa, insomma interfree e free sono sempre io!
mary :
Capisco quanto dici ma il punto 2.4 del D.M 246/87 è generale, nel senso che si applica a tutti gli edifici di tipo a, b, c… ed a tutte le tipologie di scala. Poi la differenza tra le finestre su parete esterna e apertura permanente in sommità sta proprio nella parola “permanente” nel senso che per far uscire eventuali fumi o c’è un’apertura permanente o un EFC oppure iVVf devono potersi accostare alle finestre per facilitare la rottura dei vetri e far uscire i fumi per rendere percorribili le scale stesse, potrebbe essere, infatti, che tutte le finestre sono chiuse oppure che una è aperta al 3° piano ma al di sopra nessun’altra ed allora puoi immaginare l’accumulo di fumo agli ultimi piani.
policano :
ok, prendo per buono la lettura + restrittiva che ne dai, ma allora gli edifici sotto i 12 metri? come fanno col fumo? vabbè, grazie ancora.
mary :
12 metri si percorrono in fretta, quindi i tempi di evacuazione diminuiscono. Cmq se ti restano dei dubbi puoi andare al comando prov dei VVf della tua città, risponderanno alle tue domande. Ciao
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.