passaggio nella proprietà vicina

messaggio inserito giovedì 2 settembre 2010 da momo

momo : [post n° 239655]

passaggio nella proprietà vicina

Ho bisogno del vostro aiuto. L'impresa di prefabbricati deve servirsi del terreno adiacente il muro di cinta di un cimitero per portare e montare dei loculi. Il proprietario del terreno agricolo, in questo caso, ha diritto ad un'indennità per il passaggio e se si come calcolarla? Premetto che tutta l'operazione ha una durata massima di tre ore. Grazie a chiunque mi possa rispondere.
carmen :
forse fra vicini sarebbe meglio tenere un atteggiamento del tipo "oggi hai bisogno tu, magari domani ho bisogno io"...
meg :
dipende dalla dizponibilità del vicino! io chiederei solo il permesso senza parlare di indennità, precisando però di non arrecare alcun danno alla sua proprietà...nel caso invece sappiate già in partenza di arrecare danno (mezzi pesanti su terreno, presenza di coltivazioni,...) allora basta garantirgli di riconsegnare a vostre spese l'area nelle stesse condizioni precedenti (da documentare con foto datate) o dovresti quantificare quanto costerebbe il ripristino di ciò che hai danneggiato e corrisponderglielo. Ovviamente il tutto va fatto in forma scritta.
momo :
Grazie per la tua disponibilità; il proprietario del terreno in questione non lo è altrettanto. Richiede 500€ non giustificando in alcun modo la sua pretesa. L'unica ipotesi che ho pensato è l'indennità per servitù di passaggio, supposto che vi sia una servitù... ma dovendo arrivare comunque ad un accordo qualcosa dovrò concedergli. Come controbatterlo?
carmen :
una domanda: ma il cimitero non è di proprietà del Comune? allora dovrebbe essere l'ufficio tecnico comunale a mandare avviso al proprietario lotto confinante per delucidazioni in merito...se i lavori sono svolti per il bene pubblico allora il confinante non dovrebbe pretendere alcunchè visto comunque che si tratta solo di passaggio. Il proprietario del cimitero(appunto il Comune) dovrebbe solo affermare che qualsiasi danno eventuale arrecato sarà ripristinato a proprie spese e portato al suo stato esistente al più presto o appena finito i lavori.
momo :
Certo che è proprietà del comune, ma per assurdo in questo paese piccolissimo dell'Umbria, invece di semplificare fanno un pò a scarica-barile... Grazie per le delucidazioni e soprattutto per avermi chiarito i dubbi che avevo.
carmen :
ciao momo vuoi un consiglio? non prenderti responsabilità di nessun tipo, perchè deve essere il proprietario a farlo...se tu sei solo il tecnico preposto ai lavori, non far le veci dell'uffico tecnico amministativo comunale in quanto è solo lui che può decidere o meno cosa spendere e cosa offrire...le responsabilità eventualmente cadrebbero solo su te che hai accettato o no certi compromessi...
momo :
Grazie ancora e seguirò il tuo consiglio... buon lavoro
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.