Massetto autolivellante

messaggio inserito martedì 7 settembre 2010 da GP_arch

GP_arch : [post n° 240092]

Massetto autolivellante

Vorrei un consiglio da chi ha già avuto un'esperienza simile.

Nella ristrutturazione di un appartamento è stata sbagliata la quota di posa in opera del massetto cementizio su cui posare succesivamente il parquet.

Praticamente nel punto da cui sono partiti con la posa in opera del massetto hanno rispettato la quota esatta (ci sono solo pochi millimetri da colmare), mentre nel punto finale ci si ritrova con un dislivello, rispetto alla quota dei controtelai delle porte scorrevoli, di circa 15 mm.

Per colmare questi dislivelli è possibile usare un autolivellante? Come si può garantire una
perfetta adesione al sottofondo cementizio, che ha ormai raggiunto la completa maturazione ed è perfettamente liscio e compatto?C'è il rischio di fessurazioni nel tempo che possano compromettere la posa del parquet?

In alternativa il parquettista ha consigliato di colmare i dislivelli, dove occorre, con dei listelli di legno di pioppo incollati sul massetto e sui quali verrà poi incollato il parquet. Praticamente una riproposizione di quello che ritroviamo nei parquet prefiniti che sono composti da uno strato di legno resistente con su incollato lo strato di legno nobile. E' una soluzione realizzabile?

E' un pò difficle esprimere a parole il problema ma penso che chi ci è già passato potrà capire di cosa si parla.

Grazie in anticipo a chi vorrà rispondere.
tanja :
io proverei con aggrappante e autolivellante, l'idea del legno non mi convince...
carmen :
Per esperienza ho visto che in certi vecchi appartamenti è impossibile avere un piano in quota dappertutto. Di solito in questi casi uso il pavimento flottante così come ti ha consigliato il tuo parquettista, rispetto a quello incollato e alla fine non vi si nota nessuna differenza. Avendo usato anche gli autolivellanti, anche quelli a spessore minimo, dopo un po' le crepe, anche se piccolissime, vengon comunque fuori ma se sopra vi è appunto un pavimento flottante non vi son problemi.
puoi anche provare a farlo misto se i dislivelli sono piuttosto eccessivi.
Giuseppe :
L'ho visto fare da un parkettista molto in gamba.
Nella zona interessata dal dislivello ha eseguito un lavoro del genere. Mi spiego subito.
Ha posato sul massetto del collante con una spatola liscia fino ad ingannare il dislivello vicino i telai.
Una volta che il collante si è indurito ha incollato tranquillamente il parquet.
Usare collante predisposti per spessori superiori ad un centimentro.
Se il montatore è in gamba ti risolve il problema.
Giuseppe :
Provate a livellare la zona interessata dal dislivello con la stesura di collante steso con spatola liscia.
Una volta indurito incollate tranquillamente.
GP_arch :
Grazie mille a tutti per i consigli!
Vi faccio sapere come va a finire.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.