Consigliatemi

messaggio inserito martedì 27 luglio 2004 da Flory

Flory : [post n° 25710]

Consigliatemi

Ciao a tutti!!!
A Febbraio mi sono laureata in una Laurea Triennale!Sono 3 mesi che ho iniziato a lavorare in uno studio!E' il mio primo "impiego" e prendo per ora solo un rimborso spese di 250 euro!Nel colloquio mi è stato detto che aumentando le mie conoscenze (perchè non so fare nulla - tranne che disegnare -), aumentano anche i soldi! Lavoro dalle 8.30 fino alle 17.30 circa! Secondo voi posso trovare qualcosa di più oppure mi conviene aspettare e vedere questo di più andando avanti quant'è?
Sono dibattuta perchè nel rapporto umano mi trovo molto bene, considerando poi che mi è stata data la piena libertà per i giorni che ho lezioni importanti (continuo ad andare all'università!). E' una buona gavetta o è solo sfruttamento?
(Nello studio come collaboratore ci sono solo io!)...AIUTOOOO!
silvalexa :
Ciao Flory, ti dico come la vedo io:

1) Se vuoi trovare di meglio non è un problema...250 euro non è una grossa cifra da superare.

2)Se ti trovi bene dal punto di vista umano e ti sembra che stai imparando parecchie cose da poter riciclare nella tua futura professione puoi anche restare. Viceversa se la tua mansione è solo disegnare o comunque fare solo cose che potresti benissimo imparare da sola e magari anche più velocemente...allora molla. Vale comunque quanto detto al punto 2: puoi trovare le stesse opportunità con una retribuzione maggiore.

3)Secondo me una collaborazione con uno studio è davvero utile e preziosa se consente di avere a che fare con TUTTI gli aspetti della professione: pratiche edilizie, cantiere, come rapportarsi con i clienti.... uno studio così (ma sono pochi) bisogna tenerselo stretto, se invece ti occupi solo di cose parziali e non rientri in questo caso non perdi granché.

4)Se vuoi avere un rapporto abbastanza libero perché studi ancora allora diventa più difficile da trovare visto che la maggior parte degli studi vogliono una presenza abbastanza assidua (anche se poi ti lasciano responsabilità ZERO!!). Quindi questo potrebbe essere un altro motivo per restare.

5)Tu valuta la situazione come è e non come loro ti dicono che potrebbe evolversi, aumentandoti la paga....loro possono dirti quello che vogliono per farti restare. Te lo dico per esperienza personale....e poi comunque, se sei li vuol dire che, per quanto poche siano le tue conoscenze, fai un lavoro che altrimenti dovrebbero fare loro o qualcun'altro...e non esiste NESSUN lavoro che valga tanto poco. Sia che impari tanto o poco, dal loro punto di vista non cambia niente, sono sempre ore della TUA giornata che gli stai dedicando.

Fammi sapere cosa decidi di fare....dopo varie fregature sono anche io in cerca di un'opportunità decente!!!
Luck :
Ciao,
guarda, io sono nelle tue stessa situazione. Quando mi è stato da decidere ho scelto di continuare a lavorare nello studio (con un contratto di collaborazione agevolato) che mi permette di assentami quando devo studiare.
Il ragionamento che ho fatto è: quando sarò laureato non dovrò fare la gavetta per farmi conoscere.
Questo è il mio punto di vista e spero possa aiutarti nella tua scelta (qualsiasi essa sia)
CIAO alla prox
bx :
sei molto saggio... farai strada
Davide :
Effettivamente prendi un pò poco se tieni conto che hai anche un titolo di studio.
E poi che discorsi sono ... non sai fare nulla tranne che disegnare... . voglio proprio vedere come farebbe il tuo capo a guadagnare i soldi che guadagna senza i tuoi disegni.
A lui fa comodo fare questi discorsi così ha la scusa per pagarti poco.
Anche a me appena laureato (6 anni fa) era stato fatto un discorso simile (era il primo impiego dopo la laurea, ma già durante gli studi avevo collaborato con altri due uffici nel corso degli anni).Prendevo 800 mila lire al mese, con la promessa che con il tempo le cose sarebbero migliorate.
Sai quando ha effettivamente iniziato a parlare di aumento? quando, dopo 7 mesi, gli ho detto che mi aveva cercato un altro studio.Naturalmente me ne sono andato.
E' vero che conta anche l'esperienza che stai facendo, ma se questa si riduce solo a pratiche edilizie di piccoli cantieri...
Il consiglio che mi sento di darti è di non stancarti mai di cercare e di inviare curriculum e poi valuta secondo la TUA convenienza.
E poi non farti condizionare dal rapporto umano. Lui quanto ci metterebbe a scaricarti se non dovesse più aver bisogno di te?
In bocca al lupo
mila :
non puoi nenche immagginare quanto queste tue considerazioni mi
abbiano dato la spinta per dire basta ad una situazione lavorativa piuttosto sgradevole...ma oggi è arrivato il momento ....purtroppo dopo tutti i sacrifici (master, tirocini, stage, corsi).....ancora sono qui a chiedermi che cosa sarà....ah!"!!!!!! dimenticavo .....ho anche lasciato il mio paese...per cercare un lavoro che non fosse solo una grossa umiliazione.....scusate...per questo sfogo...ma sono sul serio a terra....
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.