Costruzione e ampliamento balconi

messaggio inserito mercoledì 4 maggio 2011 da Keplero

Keplero : [post n° 261584]

Costruzione e ampliamento balconi

Buongiorno,
mi sto occupando della riprogettazione di una facciata di un palazzo ottocentesco a Genova di 6 piani.
La facciata in questione è molto disordinata e non ci sono allineamenti tra i balconi esistenti.
Per ribilanciare le simmetrie vorrei regolarizzare i balconi esistenti ampliandoli fino a renderli omogenei e costruendone di nuovi.
Indicativamente quanto può essere il costo di costruzione di un balcone con piana in marmo sostenuto da travetti Ipe con interasse di 1 metro e ringhiera in ferro.La muratura portante dell'edificio è in pietra; i Balconi aggettano 1 metro dal filo facciata e avranno lunghezza variabile compresa tra 1 e 10 metri.
Vorrei avere una base di partenza di prezzo al m2 per poter sondare l'interesse dei singoli condomini per tale intervento.
Devo presentare un prezzo indicativo.
L'intervento a quanto ho capito non comporta oneri in quanto si aumenta solo la superficie accessoria e non si aumentano le volumetrie. L'intervento,dalle Norme Generali del PUC ricade dentro gli interventi di manutenzione Straordinaria (art 45 comma.3.2)soggetto dunque a Dia obbligatoria.
Grazie dei consigli!
carmen :
alcune domande: ma il palazzo non è vincolato o tutelato o altro visto che è dell'Ottocento? Perchè è necessario far tutti i balconi uguali quando la tipologia architettonica iniziale era diversa? E' un palazzo storico? Ma non è soggetto a restauro e/o risanamento conservativo? Perchè un palazzo dell'Ottocento deve esser portato ad assomigliare ad un'architettura moderna?
dp :
1) per il costo serve una attenta analisi prezzi; molto dipenderà dalla possibilità di attuare tenciche costruttive piu o meno invadenti;
2) verificare la variazione dell'incidenzxa della snr sul calcolo del CC;
3) scia se rientra nella MS; la diae è attuabile solo per interventi di cui all'art. 22 c. 3; va verificato tuttavia l'attuabilità come M.S.

cordialmente
Keplero :
Ciao Carmen
Il palazzo non presenta nessun tipo di vincolo.
La facciata in oggetto nasceva come facciata sul retro e purtroppo, come spesso capita, è stata vittima, nel corso degli anni, di innumerevoli modifiche che la hanno portata ad essere molto disordinata vuoi per le aperture delle finestre di diverse dimensioni e non allineate vuoi per i balconi completamente sfalsati, vuoi per gli impianti e le colonne poste in modo disordinato.
La facciata, a causa di una demolizione di un palazzo adiacente. acquista ora un carattere ben più importante in quanto la sua visibilità aumenta notevolmente dalle zone circostanti (strade ed edifici vicini).
L'intervento che propongo vuole essere assolutamente in sintonia con la tipologia di edifici che circondano l'area e assolutamente l'intenzione non è quella di alterarne la natura bensì di migliorarne l'estetica.
La tipologia dei balconi nuovi e dell'ampliamento degli esistenti sarà in sintonia con gli elementi preesistenti (per l'appunto piane in marmo sostenute da travetti in carpenteria metallica e parapetti in ferro battuto con motivi floreali).
Ho bisogno di sapere indicativamente quanto può costare a mq l'ampliamento per potermi confrontare con i singoli condomini interessati e verificare la fattibilità dell'intervento.
Grazie per i consigli
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.