cambio destinazione stato d'uso

messaggio inserito giovedì 19 maggio 2011 da briciola

briciola : [post n° 263040]

cambio destinazione stato d'uso

scusate, volevo un consiglio:il tizio A vende casa dove al posto di un terrazzino di circa 15 mq con lati e tettoia ha fatto la cucina ma si dimentica di fare il condono, la persona che acquista (B) chiede mutuo, ma il perito della banca dichiara che la piantina non è conforme all'appartamento ora per avere il mutuo il tizio A dovrebbe fare ilripristino dello stato d'uso ma va incontro a denuncia penale che comporta?a quanto ammontano le sanzioni?
Grazie
Tia :
E' già stato fatto il rogito? Eventualmente dì al cliente di annullare tutto.
Se il rogito è stato fatto le cose si complicano: in caso di abuso sono nulli gli atti di vendita per cui il tizio B dovrebbe farsi ridare i soldi da A il quale dovrebbe riportare i locali allo stato approvato e in seguito rivendere. Immagino che questa procedura non sia di facile applicazione, per cui B alla fine dovrà demolire al più presto gli abusi senza notificare niente. Se venisse anche oggi stesso effettuato un controllo, all'attuale proprietario si possono applicare: 1-arresto fino a due anni, 2-ammenda da 5.164 a 51.1645 euro, 3- ingiunzione di demolizione a proprie spese e ripristino dei luoghi, 4-espropriazione del sedime. (vedi il titolo IV del 380/2001, testo unico)
La legge è molto severa con gli abusi... il tuo cliente può rivalersi sul venditore che sicuramente al momento di vendita ha fatto una dichiarazione falsa al notaio ed è quindi penalmente perseguibile
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.