differenze architetto e architetto junior

messaggio inserito mercoledì 25 agosto 2004 da juri

juri : [post n° 26842]

differenze architetto e architetto junior

Ciao!sono uno studente di architettura di Roma.Sapete dirmi in modo chiaro le differenze tra le figure di architetto junior e senior????? Grazie!!
Ivan :
^__^ volevo rispondere all'annuncio sopra!
arch.i :
ciao, io sono uno dei pochi(per il momento) architetti iunior(e non junior come molti dicono) abilitati alla professione.
In risposta alla tua domanda, sì devi sostenere un esame di stato, e preparati perchè non è propriamente una passeggiata.
Sappi che di norma dovrai sostenere 3 prove scritte che si dividono sostanzialmente in; una prova grafica(progettino semplice della durata di 8 ore), un computo metrico delle opere progettate(8 ore) e una terza prova jolly...di norma una relazione sulla sicurezza o la legge merloni, in più se superi tutte e tre le prove(basta sbagliarne una e sei fuori) va all'orale, che però spesso se hai ottenuto un buon punteggio allo scritto si riduce ad una chiaccherata o poco più.
Questo trattamento di "favore" viene riservato a tutti gli iunior, che hanno fatto da apripista ai nuovi esami di stato, in futuro sarà così per tutti.
Alla fine ti potrai iscrivere alla sezione b dell'ordine degli architetti della tua provincia, e firmare progetti semplici o progetti complessi in collaborazione con ing. o arch. "senior".
In sostanza uno iunior può firmare poco più di un geometra, questo perchè la legge risulta vaga e approssimativa.
Ho sentito però che è ferma in parlamento un nuovo disegno di legge che dovrebbe ampliare e definire in modo preciso le competenze degli iunior permettendoci di progettare opere di maggiore complessità rispetto ad un geometra, anche se come è giusto e sacrosanto, non come un architetto specialistico.
Per il momento le cose stanno così, ma vorrei incoraggiare tutti i colleghi iunior, il timbro, seppur con forti limitazioni, ci permette di lavorare e far vedere quanto valiamo anche se la "discriminazione" esiste.
Io anche se sono un povero iunior sono riuscito a firmare il mio primo pregetto e altri stanno già per arrivare.
Certo non potrò aspirare a diventare il nuovo R.Piano, ma ricordate che la qualità Architettonica di un edificio non si misura con il metro cubo!
Pertanto, coraggio, fra alcuni anni saremo tantissimi, e sicuramente avremi un maggire peso decisionale...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.