firma digitale

messaggio inserito lunedì 24 ottobre 2011 da francesco

[post n° 275010]

firma digitale

buongiorno a tutti, mi è stato chiesto di occuparmi di redigere gli elaborati grafici e l'asseverazione per aspetti tecnico-urbanistici di supporto alla dichiarazione di inizio attività di un laboratorio artigianale.
Il mio lavoro serve appunto come gia ho detto a certificare che il luogo di lavoro sia conforme con gli aspetti tecnico-urbanistici sanitari e acustici.
Il problema è che il titolare dell'attività dovra fare questa dichiarazione on-line e quindi io dovro allegare i miei documenti applicandoci la firma digitale.
ora io sono di roma e ho il nuovo tesserino con il cip all'interno..cosa mi serve e come devo fare per apporre al firma digitale su quei documenti (verrano caricati in formato pdf)?
grazie a tutti
:
si i documenti su cui apporre la firma digitale saranno quelli scannerizzati o in formato pdf
:
Stessa pratica stessa città. Io mi sono limitato a scannerizzare i doc timbrati, formato pdf in a4, e darli al commercialista che con i suoi codici li ha caricati nella pratica.
:
per flaviob:
putroppo c'è scrtto che ora è obbligatorio applicare la firma digitale!
in ogni caso ho comprato la smart card cosi non ho problemi,
volevo pero farti una domanda visto che hai gia fatto la pratica che io sto iniziando: cosa hai presentato? sinceramente non saprei quali documenti produrre se una tavola con indicata la superficie del locale, il rapporto aereoilluminante,l'altezza netta e l'area del PRG su cui ricade il locale.
Hai suggerimenti da darmi?grazie mille!
:
La firma digitale è quella del commercialista che presenta la scia...poi allega i miei pdf timbrati nell'apposito browse nel menù del sito del municipio.
Cmq tornando alla pratica, tutte quelle che ho presentato ( parrucchieri, vendita vestiti, ferramenta ecc..) ho prodotto esattamente ciò che hai citato, inoltre però ho allegato la planimetria catastale e ho chiamato l'elaborato " rilievo di U.I. sita in...ecc. ecc..) questo perchè possono esserci discrepanze tra il catastale e lo stato dei luoghi, ma nn è affar nostro se esiste una difformità. Inoltre nella relazione tecnica evidenzia la conformità igenico sanitaria.
:
La firma digitale è quella del commercialista che presenta la scia...poi allega i miei pdf timbrati nell'apposito browse nel menù del sito del municipio.
Cmq tornando alla pratica, tutte quelle che ho presentato ( parrucchieri, vendita vestiti, ferramenta ecc..) ho prodotto esattamente ciò che hai citato, inoltre però ho allegato la planimetria catastale e ho chiamato l'elaborato " rilievo di U.I. sita in...ecc. ecc..) questo perchè possono esserci discrepanze tra il catastale e lo stato dei luoghi, ma nn è affar nostro se esiste una difformità. Inoltre nella relazione tecnica evidenzia la conformità igenico sanitaria.
:
grazie mille "siamo tutti eroi", vorrei farti un paio di domande visto che hai esperienza a tal riguardo mentre io ne ho veramente poca.
In che modo evidenzio le conformita igenico-sanitarie? cioe cosa devo metterci?
inoltre essendo una laboratorio che produce insegne pubblicitarie è stato richiesto anche una certificazione per la produzione del rumore, sai in quel caso cosa devo certificare e quali normative devo consultare?
grazie
:
FlavioB alias siamo tutti eroi

La conformità igienico sanitaria altro non è che l'asseverazione dell'esistenza di bagni e superfici debitamente aereoilluminate.
In soldoni deve esserci un wc...anche minuscolo.
Per il rumore, in realtà , deve essere il tecnico ( cioè il futuro fruitore del locale) che deve compilare l'apposito modello. Io a tal proposito nella relazione tecnica ho scritto: a seguito di asseverazione da parte del titolare dell'attività relativamente alle caratteristiche impiantistiche e del ciclo lavorativo svolto nell'U.I. in oggetto, viene presentato Modulo “A” per l'esenzione dalla presentazione della documentazione d'impatto acustico ambientale.
La tua parte in questa pratica si deve attenere all'asseverazione della presenta dei requisiti minimi igienico sanitari.
:
P.S.
Se proprio vuoi fare un lavoro di fino, vai sul sito del comune, metti nei servizi online l'indirizzo del tuo edificio e scopri se l'agibilità è stata rilasciata, la citi e hai messo un punto insindacabile!!!
:
grazie mille flavio sei stato di grandissimo aiuto!
quindi ricapitolando preparo degli elaborati grafici in cui siano visibili l'area di PRG su cui ricade l'iimmobile, estratto castale (planimetria piu indicazione della classe dell'U.I), pianta e sezioni in cui vengono messi in evidenza superficie, sup. aeroilluminante, altezza netta , posizionamento del bagno e dell'impianto di diffusione dell'aria (di cui c'è anche la certificazione da parte dell'installatore).
a seguire relazione tecnica in cui si evince l'asseverazione delle condizioni igienico-sanitarie (presenza di bagno e areazione), destinazione d'uso dell'U.I. e riferimento all'asseverazione del titolare dell'attività per quanto riguarda la parte acustica.
la chicca dell'agibilità è ottima e ora la vado a vedere subito!
grazie mille!!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.