Trovare clienti...?

messaggio inserito martedì 22 novembre 2011 da lloyd

lloyd : [post n° 277309]

Trovare clienti...?

Ho difficoltà a trovare clienti, commesse ecc.
Voi come fate?
Ti :
Ciao, purtroppo non è facile!!! Se avessimo le risposte non saremmo una "categoria a rischio". Cmq ti consiglio di appoggiarti inizialmente a qualche studio con collaborazione esterna, perchè se sei all'inizio (almeno credo di aver capito) non puoi andare da solo, in quanto non ti conosce nessuno. la collaborazione con altri studi, ti aiuta a crescere e nel frattempo a conoscere l'ambiente ed eventuali clienti. in bocca al lupo
mya :
Conteniamo le spese! :)
ark :
Prima di mettersi al tavolo da disegno oppure al computer, occorre avere fatto un esame di coscienza: possono le mie conoscenze produrmi il lavoro?
In pratica ognuno si appoggia ad un'azienda, ad un ente o ad una associazione che gli danno una base minima di lavoro, e poi assumono incarichi anche da privati, amici e conoscenti.
Agli architetti sono vietate forme di pubblicità commerciale quindi, l'auspicio è di trovare un rapporto di collaborazione che consenta il sostentamento dello studio (e di chi vi stà dentro).
lloyd :
Io sono consapevole delle mie possibilità, e di certo non sto cercando commesse da milioni ;) Mi basterebbe progettare qualche giardino, qualche interno, insomma roba piccola giusto per cominciare.
Il problema è: come fare? Come farsi conoscere?
Gli Studi grossi tendono a schiavizzarti, e ci sono già passato...
Ti :
Devi trovare gli studi giusti!Io ho cercato e cambiato per un anno e non so ancora se fermarmi. il nostro è un lavoro che funziona a conoscenze, non puoi mica metterti al mercato con un cartello architetto.Devi conoscere l'ambiente tramite altri studi. Se fosse facile trovare clienti, saremo tutti pieni di commesse. In bocca al lupo
desnip :
Boh... non sono tanto d'accordo con quanto dice Ti. Che significa trovare clienti attraversi gli altri studi? Che se mi prendo un collaboratore devo aver paura che mi rubi i clienti?
Io penso che se uno vuole lavorare in proprio deve avere tanta faccia tosta. Se vuole, invece, lavorare come dipendente, allora deve trovare gli studi giusti.
Ti :
significa che quando ho lavorato nel mio primo studio, è capitato un piccolo lavoro ma rognoso e l'architetto lo ha passato a me. Poi quando ha lavorato con un negozio di arredo mi è stato chiesto se ero in grado di fare dei render e da li' li ho aiutati a seguire il chiavi in mano per alcuni clienti che poi mi hanno contattato in separata sede. Non si tratta di rubare i clienti, si tratta di conoscere imprese, negozi, e gente del settore che magari per un piccolo lavoro si affida a te perchè per il professionista già affermato è una perdita di tempo e così ti permette di farti pubblicità con il passaparola che è l'elementi chiave per la professione non solo all'inizio ma per tutta la vita.
desnip :
Certo, detto così può essere un modo.
Dona77 :
Ciao,

io a fatica ma vado avanti con concorsi di idee e progettazione, perche siamo cosi tanti che ormai il lavoro scarseggia per tutti, poi con questi tempi.....
ma nonostante tutto anche vincendoli non è detto che vadano avanti.
Insomma è un periodo davvero buio comunque auguro un grosso in bocca a lupo a tutti!!!!!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.