Condono per piccolo abuso

messaggio inserito martedì 6 dicembre 2011 da boken

[post n° 278098]

Condono per piccolo abuso

Salve atutti, vorrei un vostro parere/consiglio
in quamnto ho scarsa praticità in merito
un cliente mi ha chiesto di "sanare" (se così lo possiamo definire) un piccolo abuso che egli stesso ha fatto sul suo terrazzo riutilizzando una tettoia preesistente avvalendosi del nuovo PianoCasa del Lazio
In poche parole: la tettoia già c'era quando è stata innalazato il palazzo (è di progetto) ed è chiusa su due lati (di cui uno è connesso tramite porta alle scale condominiali), l'h internba è circa 2,20 m e sup.int. 10mq
il mio cliente ha solamente chiuso gli altri due lati con un muretto (h circa 35cm) e delle finestrature + porta finestra per accedere direttamente al terrazzo. Mi sono fatto dare la pianta catastale del suo alloggio, il regolamento condominiale ed l'attestao di compravendita in cui si evince che il terrazzo è di sua proprietà.
Tengo a precisare che l'immobile è fuori da qualsiasi vizio.
Ora vi chiedo: è sanabile la cosa' oppure non si può fare? Ho letto la legge e ci dovremmo essere per il 90%. inoltre tendo a precisare che chiudendo la tettoia (già esistente) non abbiamo aumentato la cubatura, forse solo la sup. utile del suo app. (detto in parole povere)

Grazie per l'interessamento.
:
Il piano casa non è un condono, quindi non puoi sanare un abuso avvalendoti di un piano casa.
Se vuoi farlo (sempre che si possa), devi ripristinare lo stato dei luoghi e chiedere permesso di costruire per realizzarlo nuovamente.
Inoltre cerca di capire se veramente non viene considerato nuovo volume.
:
Grazie infinite per la risposta, infatti era quello che temevo. in questo caso allora si può chiedere un semplice condono? E quanto potrebbe essere oneroso.
:
Il condono no, semmai una sanatoria, ma solo se le opere sono conformi agli strumenti urbanistici (escluso piano casa).
In pratica devi verificare che non ci sia stato effettivo aumento di sul e di volume e devi richiedere, se necessario, le eventuali autorizzazioni ai vicini.
:
Grazie. gentilissimo come sempre.
Effettivamente non dovrebbe esserci alcun aumento di SUL: in quanto la tettoia di cui parliamo è considerata esente dalla computazione della SUL dell'alloggio/immobile secondo il PRG - art.4. Per il volume devo verificare: la tettoia preesistente aperta su 2 lati, è valutabile come ingombro ora che è stata chiusa?
Trattandosi di un locale che è di proprietà (come attestano i documenti che possiedo) del mio cliente, non credo sia necessario sentire il parere dei vicini. Cmq mi informerò meglio presso il municipio di appartenenza.

grazie ancora della disponibilità.
:
Scusa, ma se la tettoia dal tuo r.e. è considerata "esente dalla computazione della SUL", nel momento in cui si chiude, non è più tettoia, ma diventa volume. Quindi si crea una superficie, e pertanto si ha aumento di superficie... no?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.