Permessi

messaggio inserito martedì 6 marzo 2012 da giulia

[post n° 285213]

Permessi

Nel 2007 ho presentato un P.d.C. per ristrutturare un piccolo fabbricato; una volta ottenuti tutti i permessi e i nulla osta vari (essendo zona vincolata ex l. 497/39), nel 2009 sono iniziati i lavori. La D.L. ha eseguito delle opere in difformità del Permesso (a seguito della Legge antisismica); sospesi i lavori a seguito di un controllo ho presentato e ottenuto la confomità paesaggistica e il P.d.C. in sanatoria, essendo cmq le opere conformi agli strumenti urbanistici.
Pensavo di poter riprendere i lavori a breve, ma il Resp. del proced. dice che per completare l'opera devo presentare una SCIA, anche se le opere da completare sono le stesse che mi erano state concesse col primo permesso e quelle diverse sono state sanate.
E' così?

Grazie e spero di essere stata chiara. La situazione è un po' complicata
:
giulia scusa avevo letto solo l'altro messaggio.
dunque questo PdC ha avuto come inizio lavori il 2009, ma in che mese?

secondo me il rup ti ha chiesto la SCIA perchè se il PdC è scaduto ora non conviene fare un altro PdC, visto che gli interventi sono uguali a quanto autorizzato nel PdC precedente.
:
caro marco la tempistica giusta è quella dell'altro msg
:
Forse ho capito, può darsi anche che il PdC sia decaduto perchè lo STATO RIFORMATO e cioè il progetto finale del 2007 è ormai in condizione di non fattibilità vista la Sanatoria, nella quale probabilmente le modifiche pregiudicano nella sostanza quello che sarebbe stato il progetto finale. ma non mi è mai capitata una cosa del genere, pertanto le mie sono solo supposizioni.
:
ma allora è solo scaduto il PdC
:
da come scrivi nell'altro messaggio pare che in effetti la Sanatoria abbia reso ineseguibile lo stato riformato del PdC del 2007. Ha ragione il rup. il tuo progetto finale del 2007 è in contrasto con quanto sanato. ora devi presentare una scia con:

stato attuale come da sanatoria
stato riformato come vuoi
:
Caro Marco, approfitto della tua disponibilità ed esperienza e rompo ancora una volta le scatole:

Quello che io non capisco è questo:
Io ho presentato una variante al permesso di costruire in sanatoria con
-stato attuale come da PdC presentato nel 2007
-stato riformato = opere difformi eseguite più completamento delle opere ancora da eseguire come da permesso già assentito in precedenza.

insomma: Ho già chiesto nella variante al pdc in sanatoria il permesso a completare l'opera, comprese le opere conformi da eseguire e quelle difformi già eseguite.

abbi pazienza!

Perchè devo presentare un'altra pratica ancora per completare il tutto?
:
Come prassi io seguo quella della Sanatoria, più gli eventuali lavori dopo la chiusura della sanatoria.

Non vorrei che nel tuo caso si sia verificato quanto disposto dall’art. 15, comma 4, del D.P.R. 380/2001, per cui «Il permesso decade con l'entrata in vigore di contrastanti previsioni urbanistiche, salvo che i lavori siano già iniziati e vengano completati entro il termine di tre anni dalla data di inizio».

In pratica alla chiusura della sanatoria il tuo progetto in ripartenza non risponde più alle previsioni urbanistiche vigenti.

Fatti dire il perchè (motivato) dal RUP senza putargli il dito contro, perchè se si risente non trovi più collaborazione, fagli presente che lo chiedi semplicemente per capire la cosa e non incappare più in questa storia, e fatti dare i termini di legge, poi magari postali qui così mi fai un favore ;)
:
Quello di cui sono certa è che non sono intervenute variazioni negli strumenti urbanistici vigenti; il RUP dice soltanto che il rilascio del PdC in sanatoria supera il PdC assentito in precedenza; che la sanatoria autorizza le opere già eseguite, ma non quelle ancora da eseguire, per le quali mi occorre una nuova pratica; è questa la cosa che non mi torna, anche perchè è la prima volta (avevo già avuto altri incontri con lui) che mi dice questa cosa; in precedenza mi aveva detto che dopo il rilascio del PdC in sanatoria sarebbe stata sufficiente una comunicazione di ripresa dei lavori per completare; che non era sicuro...ora mi viene a dire questa cosa qui; e sono passati 5 mesi dalla presentazione della richiesta di pdC in sanatoria.
:
Scusa ma i lavori ancora da eseguire, non quelli da sanare, sono conformi al primo p. di c.? E allora perchè ci vuole una nuova pratica?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.