Unione appartamenti adiacenti

messaggio inserito giovedì 29 marzo 2012 da Fede81

[post n° 287102]

Unione appartamenti adiacenti

Ciao a tutti. La mia ragazza possiede un appartamento a Milano (intestato alla sua società). Io vorrei acquistare quello a fianco e unire fisicamente le due abitazioni (è necessario aprire un varco su un muro portante) lasciando le proprietà distinte.
E' possibile? Come mi consigliate di procedere?

Grazie mille in anticipo
:
io consiglierei di aprirlo e basta... Se devi richiedere permessi diventa complicato lasciando le proprietà distinte.
:
Se hai necessità di unirli dovresti presentare una SCIA al Comune, eseguire i lavori di connessione (DURC, tecnico, rilievi stato di fatto e prog. foto, impianti, etc...., dimostrare che l'incremento di superf. generi o meno variazione di oneri di urbanizzazione, nuova certificazione energetica, variazione planimetrie catastali e quindi nuova rendita catastale. Chiusura lavori ed agibilità.

Se apri il varco senza quanto sopra detto hai realizzato un abuso edilizio.

Francesco

santarpia.altervista.org
:
Complimenti ponteggiroma,
consigliare di fare un apertura "fai da te"su di una muratura portante non è sono fare un abuso (come ha giustamente detto francesco), ma è sopratutto mettere a rischio l'incolumità delle persone.

P.S: le murature portanti dei condomini sono proprietà di TUTTI.
:
scusate... mi era sfuggita la parte relativa a muratura portante, avete ragione voi. Chiedo venia
:
...vi dirò di più. L'aumento di unità immobiliari nel dpr 380/2001 + aggiornamenti, richiede la presentazione di un permesso di costruire; non basata la semplice SCIA...
:
in questo caso si riducono le UI, il regolamento potrebbe consentirlo con una SCIA. cmq diciamo che ci vuole un Titolo Autorizzativo (per essere generici).
:
Oddio... che strodita. E' vero, sta fondendo. Potrebbe veramente bastare una Scia.
:
Scusate ma forse non sta parlando di fusione immobiliare, se ho ben capito le unità immobiliari rimangono 2 distinte (anche perché rimarrebbero distinte anche le proprietà e di conseguenza non si potrebbe avere un'unica unità immobiliare).
Quindi ti direi di presentare una scia (non onerosa, anche perché altrimenti dovresti presentare una dia) e non hai nemmeno bisogno di presentare la variazione al catasto.
:
Secondo il tuo parere con la comunicazione di chiusura lavori il tecnico dovrà dichiarare che ai fini fiscali non ci sono state variazioni. Se per ipotesi determini la somma della rendita delle singole unità, detta somma sarà inferiore a quella di una sola unità formata dalle due. Quindi una variazione ai fini fiscali.

:
Dico che non occorre fare la variazione solo se le 2 unità rimangono distinti.
Se i due appartamenti vengono fusi è obbligatoria: si sopprime un sub e se ne creano due.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.