umidità di risalita

messaggio inserito mercoledì 4 aprile 2012 da ArcRos

ArcRos : [post n° 287606]

umidità di risalita

sto effettuando la progettazione per una ristrutturazione, la casa è un pò vecchiotta, presenta lungo tutte le pareti dell'umidità di risalita. non volevo fare cose molto invasive come tagli o inezioni chimiche, ma pensavo ad un rivestimento in pannelli MFD o tavelloni in laterizio, posti ad una distanza di 1/2 cm, cosi mi creano una intercapedine. che ne pensate può essere una valida soluzione alternativa oppure sto sbagliando procedendo in questo modo? grazie
max1971 :
Buongiorno, vorrei domandare per una abitazione civile, ereditata nel 1966 con atto di notaio. Nel 1985 è stata presentata domanda di condono edilizio al comune il quale, pretende di farmi pagare, oltre all'oblazione in parte versata nel 1985, il costo di costruzione e gli oneri concessori non versati nel 1985. La mia domanda è, mi spetta pagare il costo di costruzione e gli oneri di costruzione per un opera realizzata prima del 1967? Inoltre, Il costo di costruzione è stato calcolato come se l’opera fosse stata realizzata nel 2011, è corretto tutto ciò? Non dovrebbe essere calcolato nell’anno in cui risulta ereditato ( cioè nel 1966) ? Come viene calcolato il costo di costruzione di una civile abitazione ereditata nel 1967?
Federico :
caro Arc Ros, il problema è capire la motivazione dell'umidità, se viene dalle fondazioni, se la casa è chiusa da anni o se hanno creato camice di cemento.
non è facile rispondere bisogna vedere per capire.
l'idea di aggiungere un intercapedine non credo che sia la soluzione corretta , inoltre le iniezioni costano parecchio ( chiedi alle Peeter COx) la soluzione normalmente non si trova in maniera immediata, ma capire per tentativi, prima cosa aumentare la ventilazione. seconda far respirare il muro.
ArcRos :
l'umidità sicuramente viene dalla fondazioni, su questo ne sono sicura. io pensavo che rifacendo l'intonaco e creando una sorta di boaserie (forse ho sbagliato il termine, intercapedine non è appropriato) volevo creare un distacco dal muro, una camera d'aria che permetteva al muro di traspirare, pensavo che era l'intervento meno invasivo, non tanto per annullare il problema di risalita dell'umidità, ma almeno di nasconderlo e limitarlo nel tempo
desnip :
Appunto, ArcRos, con la "controparete" di cui parli tu, il problema non si risolve, ma si copre soltanto.
Inoltre una volta un'impresa mi ha detto che si possono anche formare insetti...:-S
Forse intendeva muffe, ma mi ha fatto passare la voglia (volevo farla al mio vecchio studio...).
luca :
si puo risolvere facendo uno scavo intorno al muro esterno per almeno 2 metri di profondit° ed applicando una guaina sul muro per poi rimettere il terreno a posto, ma non vedo non posso suggerire a caso
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.