Difformità "storica"

messaggio inserito lunedì 28 maggio 2012 da Archicristina

Archicristina : [post n° 291221]

Difformità "storica"

Salve a tutti, chiedo un parere a chi magari si è trovato davanti un caso simile...Sto redigendo una pratica di frazionamento immobiliare, e nel verificare lo stato autorizzato dell'immobile mi sono accorta che una delle finestre è stata realizzata in una posizione diversa da quanto riportato nei disegni depositati, andando a finire in un'altro prospetto. Ora mi chiedo, visto che l'immobile è stato costruito nel 1955, la "difformità parziale" riscontrata, è passibile ancora di sanzione o è caduta in prescrizione, diciamo? Perchè uno dei funzionari comunali mi dice che va sanata con DIA, con un'ammenda minima di 516 euro, mentre alcuni colleghi mi suggeriscono di non evidenziarla e lasciar correre...Un grazie anticipato a chi vorrà darmi il suo parere in merito!
marco :
Quello che cade in prescrizione è il reato penale, per il quale ci vogliono 5 anni per essere prescritto. Permane l'obbligo di sanatoria.

Sul suggerimento di lasciar correre ti ricordo che devi dichiarare lo stato attuale reale...quindi...
ponteggiroma :
concordo con marco... , infondo siamo dei tecnici quindi se non facciamo neanche quello saremo dei semplici passacarte, magari informa prima la proprietà sulle spese che dovrà supportare, prima di proseguire.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.