Fusione dopo compravendita!

messaggio inserito venerdì 14 settembre 2012 da agenzia del territorio

agenzia del territorio : [post n° 298336]

Fusione dopo compravendita!

Buona sera, sarei stato incaricato di risolvere la seguente questione catastale:
una persona ha acquistato un casale che è planetricamente parlando un'unica abitazione disposta su due livelli, i vecchi proprietari essendo eredi avevano frazionato "per trasferimento dei diritti" il casale in due particelle, quindi le planimetrie catastali appaiono uguali soltanto che in un caso è tratteggiata una metà e nell'altro l'altra metà! Che procedura dovrei attuare per far si che ritorni ad essere un'unica particella e quindi una sola unità?Devo risolvere il problema al proprietario, che di fatto, risulta avere una seconda casa nonostante sia la stessa abitazione. Ripeto che non si deve sostenere alcun intervento e che in planimetria è evidente che è una sola unità. Grazie davvero dei consigli
desnip :
Tu dovresti fare nient'altro che una fusione tra due unità immobiliari.
Ciò che mi meraviglia è che il notaio abbia fatto l'atto senza verificare la conformità tra stato di fatto e planimetria catastale, ed è questo che è grave!
agenzia del territorio :
Hai ragione, infatti avrebbe dovuto fare un rogito doppio come se fossero due case ma ha fatto tutto in un unico atto, cmq quindi nella procedura docfa 4.0 quando mi chiede data dei lavori metto la data in cui sto preparando la pratica (dato che per fondere le unita non si faranno lavori perche è gia tutto cosi), cioè non è stata fatta nessuna pratica di inizio lavori (Scia/Dia) e non si fara, poi sopprimo il Subalterno piu piccolo per accorparlo alla particella piu ampia? Grazie dei consigli, sono al mio primo Docfa...

desnip :
MA CHE STAI A DI'!?!? :-) vorresti che il notaio dichiarasse il falso facendo un atto come se si dovessero vendere 2 case? Il notaio doveva semplicemente controllare (o far controllare), e visto che non c'era la conformità, IMPORRE, come fanno tutti i notai seri, di sistemare le cose prima della vendita.
In poche parole ora il tuo cliente si sta sobbarcando un onere che non gli compete e che toccava invece al venditore.
agenzia del territorio :
si in pratica è un po cosi come dici te, ma l'atto è gia stato fatto e il mio cliente mi ha contattato dopo tutto questo e quindi non avrei avuto modo di consigliarlo prima, poi non so che accordi ha avuto con il venditore, forse ha preferito sistemare lui le cose adesso, sta di fatto che adesso devo fondere e mi servirebbe una linea guida con il sistema Docfa 4.0, riesci senza perderci troppo tempo a darmi due indicazioni per favore? Grazie ancora.
desnip :
Guarda, secondo me devi sopprimere entrambi i sub e crearne uno nuovo, ma siccome non sono una grande esperta di catasto, ti consiglio di aspettare il parere di qualche altro collega.
agenzia del territorio :
si il fatto è che una parte del casale è "part 360 sub 52" mentre l' altra parte è solo "part 350" non so forse devo soprimere cmq il sub 52 e l'intera particella 350 poi accatastarne un'altra?! che ne dici? ti ringrazio comunque del confronto. Saluti

desnip :
Ah, allora se si tratta di 2 particelle la cosa è ancora più complicata della fusione di 2 sub.
Mi sembra che addirittura bisogna rifare il tipo mappale... insomma ci vuole proprio qualcuno più esperto di me!:-)
Mi dispiace...
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.