Lavoro per ampliamento Piano Casa

messaggio inserito venerdì 28 settembre 2012 da mokugino

mokugino : [post n° 299628]

Lavoro per ampliamento Piano Casa

Ciao a tutti,

sono arch.jr. e premetto che mi sono sempre occupato di manutenzioni straordinarie per opere interne senza interventi strutturali.

Mi è stata richiesta la formulazione di un preventivo per occuparmi di un lavoro di ampliamento della volumetria di un unità immobiliare facente parte di un condominio e per la manutenzione straordinaria per gli interni già esistenti.

Il nuovo volume sarà di circa 18 mq su balcone realizzato successivamente all'edificio in questione, mentre i lavori interni riguarderanno una superficie di quasi 100 mq.

Consigliate di lavorare in coordinamento con un ingegnere per eventuali questioni statiche?
Avete pareri su come possa orientarmi nella redazione della parcella riguardante il permesso di costruire con realtivi adempimenti (legge 447/95, 10/91, 13/89, D.M. 236/89), DL ed accatastamento, oltre al progetto per gli interni esistenti ed eventualmente per gli arredi?
Procedo considerando separatamente il presunto importo dei lavori (1. ampliamento - 2.manutenzione straordinaria interni)?

P.S.: della sicurezza si occuperà un altro tecnico. Per le relazioni riguardanti le leggi di cui sopra c'è bisogno di una abilitazione particolare?

Grazie.

maxxx :
Solo x l'acustica serve l'abilitazione, x il resto tutti fanno tutto. tra un paio di mesi uscirà un dl che consentirà ai muratori con più di 10 anni di esperienza di presentare pratiche in comune :D
Per la parcella facciamo 4000?
Pitosto :
Ti dovrai avvalere di un ingegnere strutturista, per il resto chi fa da se fa per tre! ;)
Buon Lavoro!
Dotting :
Al massimo sei Arch. Ir e in questo caso disponi di tutte le abilitazioni necessarie per una progettazione integrata (puoi seguire tutte le fasi del processo edilizio) escludendo acustica e sicurezza;

Ovviamente il tuo codice deontologico ti obbliga a seguire solo i lavori per cui tu abbia la dovuta competenza-preparazione, quindi attenzione, le varie dichiarazioni-asseverazioni da inserire in una scia non sono cose da prendere alla leggera :)

In fine il consiglio di avvalerti di uno strutturista mi sembra ottimo ;)
mokugino :
Grazie a tutti per le risposte ed i consigli. Come spesso accade, sentendo parlare il committente ed i tecnici del comune, le procedure sembrano sempre poche e semplici ed il carico di responsabilità minimo: "puoi fare tutto da solo", "non ti serve un ingegnere, tanto la firma la puoi mettere anche tu" etc etc.
Poi però, cercando di fare chiarezza sull'intervento che si dovrà fare su di una terrazza realizzata negli anni 80 e successivamente condonata, ancorata ad una struttura degli anni 60, il colloquio con persone più esperte, ing. ed arch., risulta fondamentale, e sfortunatamente certe volte, anche scoraggiante.

Grazie ancora per i consigli.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.