computo per PSC

messaggio inserito venerdì 5 ottobre 2012 da emi

emi : [post n° 300244]

computo per PSC

scusate avrei bisogno di un'info, la ditta ha l'obbligo di dare il computo dei lavori al CSE per la redazione del PSC?
john :
Se è "obbligata" non lo so, di per certo serve l'importo dei lavori, ma di solito nel PSC rimane indicativo e non al centesimo, credo che tutto il computo non sia necessario.
luca :
il computo spesso viene chiesto dal coordinatore che redige il psc per avere un quadro preciso delle lavorazioni che si andranno a fare, e quindi aiuta a stabilire quali misure di sicurezza vanno considerate nel psc e aiuta a redigere il cronoprogramma. non mi risulta ci sia nessun obbligo però.
desnip :
quoto luca. Non c'è obbligo, ma io lo trovo molto utile per avere un quadro delle lavoraizoni da fare.
emi :
condivido, grazie
ponteggiroma :
siamo alle solite distorzioni delle normative made in italy... L'art 90 al punto 3 recita: "Nei cantieri in cui e' prevista la presenza di piu' imprese, anche non contemporanea, il committente, anche nei casi di coincidenza con l'impresa esecutrice, o il responsabile dei lavori, contestualmente all'affidamento dell'incarico di progettazione, designa il coordinatore per la progettazione.." Ovvio che siccome nel 99,9% dei casi il cse da noi viene nominato qualche giorno prima dell'inizio dei lavori, bisognerà pur dargli una bozza delle lavorazioni che andranno eseguite altrimenti che cosa coordina questo...
emi :
per legge avrei dovuto consegnare il psc almeno 10 giorni prima dell'inizio dei lavori,ma invece di iniziare il 22 come avrei preferito, ci fanno iniziare il 15 per urgenze varie,l'ho saputo ieri perchè ieri è stata consegnata la pratica e cambiata la data di inizio lavori...lo consegnerò lunedì 8, quindi 3 giorni dopo. c'è qualche articolo che può collegarsi a questo caso e giustificare il mio ritardo?
ponteggiroma :
per legge?... Perchè c'è una legge che prescrive la consegna del psc entro 10 gg dall'inizio lavori? Puoi farmi sapere qual'è cortesemente l'argomento mi interessa. In merito a quello che chiedi, sicuramente non è il caso di riferirsi ad una legge specifica a mio avviso, se loro cambiano le date da un giorno all'altro mica questo può essere previsto da un legislatore è ovvio che anticipandoti la consegna non hai il tempo materiale per espletare quanto concordato...
emi :
lo avevo letto tempo fa sul testo unico della sicurezza.
sì in effetti è così,è che si parla di così tante penali che a questo punto mi era venuto il dubbio che anche su una cosa del genere ci potesse essere qualcosa!
Valy :
Non c'è l'obbligo di avere il computo anche perchè teoricamente la legge dice che il CSP stila il PSC prima delle offerte dele imprese (art.91), le quali devono attenersi nei loro preventivi a quello che ha previsto il CSP, una volta decise le imprese il CSE coordina e controlla che le imprese attuino quello che era stato previsto nel PSC (art 92). Il PSC fa parte inegrante del contratto d'appalto senza quello il contratto è nullo. Le imprese hanno la possibilità di fare proposte di integrazione al PSC direttamente al CSE, dove pensano di poter migliorare la sicurezza dei lavoratori rispetto a quello che si era previsto (art. 100). Per quanto riguarda l'obbligatorietà di presentare il tutto 10 giorni prima dell'inizio dei lavori in realtà la legge dice art. 100 comma 4 che i datori di lavoro mettono a disposizione dei rappresentanti perla sicurezza il PSC e tutta la dcumentazione almeno 10 gg prima ... Poi che il CSP/CSE viene nominato il giorno prima dell'inizio dei lavori quando è stato tutto deciso è un'altra storia...
desnip :
"Non c'è l'obbligo di avere il computo anche perchè teoricamente la legge dice che il CSP stila il PSC prima delle offerte dele imprese", certo, ma il computo metrico lo prepara il progettista, quindi non c'è bisogno di aspettare le offerte delle imprese...:-)
Detto questo, ovviamente non c'è nessun obbligo di averlo.
ponteggiroma :
Ok ma si parlava di computo dei lavori, non di offerta dell'impresa... Chiaro che per legge non c'è obbligo di consegnare tale computo, ma lo stesso, appartenendo ad una fase progettuale dei lavori e sovente unico elemento di progetto, dovrà necessariamente essere messo a disposizione del csp altrimenti questa povera cristiana come fa a redigere un psc? A volte non servono le leggi scritte, ma solo un pò di buon senso.. o no?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.