Distanza aperture - nuova costruzione

messaggio inserito lunedì 8 ottobre 2012 da mya

mya : [post n° 300491]

Distanza aperture - nuova costruzione

A quest'ora, dopo una giornata di lavoro, già non ragiono più, per cui vi chiedo di aiutarmi a ricoradare una cosa.
La questione è semplice: rispetto ad un'apertura esistente (balcone), una nuova costruzione deve essere edificata a non meno di 3m, vero?
Si tratta di due fabbricati indipendenti, con in comune il muro di confine. Ora uno dei proprietari sostiene di voler fare dei lavori e di costruire sul confine, portandosi un pò più in avanti con la sua costruzione, solo che l'altro fabbricato presenta al piano primo il balcone a 1m dal confine. Aggiungo che quest'ultimo fabbricato è di due piani fuori terra, mentre il primo è di un solo piano e i lavori consistno in una sopraelevazione.
Grazie!
eli71 :
Prova a guardare cosa dice il RUE, qui dove lavoro io bisogna rispettare i 5 m dal confine e soprattutto devono esserci 10 m tra pareti finestrate, quindi se l'altro sopraeleva e con la parete che guarda il confine ci sono meno di 10 m non può aprire finestre
paolo :
il rispetto per le nuove costruzioni e per gli ampliamenti delle distanze minime di 5 metri dal confine di proprietà e di 10 metri dalle pareti finestrate è da Codice Civile.
Esistono deroghe nei regolamenti comunali per i box e i capanni attrezzi e simili, ma non per i locali di abitazione.
Guarda i regolamenti del comune, e magari fai un giro all'ufficio tecnico del comune e poni la questione, anche in modo generico, ad un tecnico.
ciao
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.