COSTRUZIONE DEPOSITO SU LASTRICO SOLARE - MILANO

messaggio inserito martedì 4 dicembre 2012 da ARCHI LOLLY

ARCHI LOLLY : [post n° 304780]

COSTRUZIONE DEPOSITO SU LASTRICO SOLARE - MILANO

Buon giorno a tutti,
sono un architetto e mi capita di accatastare un deposito costruito su un lastrico solare (stessa proprietà). Leggendo le NTA del comune di Milano si evince che sui lastrici solari possono essere costruite "serre" chiuse da pareti vetrate fisse o asportabili dove l'altezza minima dovrà essere inferiore a 240 cm e la massima inferiore a 270 cm.
Nel mio caso, a seguito di sopralluogo, la serra in realtà è un vero e proprio deposito costruito in muratura (gasbeton) avente serramenti (finestre e porte finestre) con un'altezza massima di 320 cm e un'altezza minima di 278 cm, copertura a tetto a due falde con tanto di tegole.
Avrei 3 quesiti:
1) posso accatastare una cosa che per le NTA è un abuso?
2)nel caso di risposta affermativa, è possibile che il catasto di Milano non accetti il docfa in quanto non conforme a quanto prescritto dalle NTA? perché io lo accatasterei come deposito C 2 (fisso) e non come serra per il deposito di piante
3) cosa rischia il proprietario?

Grazie per l'attenzione
desnip :
Non essendoci alcun collegamento tra catasto e comuni, in teoria puoi accatastare una cosa abusiva.
Ma nulla vieta che domani questo collegamento si faccia e che quindi si chieda conto di certe situazioni. In questo caso rischierà non solo il cliente, ma anche tu che hai accatastato.
Arch. Ir :
Ha ragione desnip, puoi benissio accatastare un abuso, e i tecnici del catasto ti ignoreranno stanchi, ma naturalmente facendolo (e facendoci pagare le tasse) a mio avviso non lo sani.

Il proprietario secondo me rischia una sanzione e l'obbligo di demolizione a sue spese se qualcuno denuncia la cosa (comunque informati)
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.