Senza lavoro - cerco consigli

messaggio inserito giovedì 6 dicembre 2012 da Roberto

Roberto : [post n° 304935]

Senza lavoro - cerco consigli

Buongiorno a tutti!

Mi chiamo Roberto, 35 anni. So che il periodo non è dei migliori e che c'è poco lavoro. Non sono qui per autocommiserarmi o cercare conforto (purtroppo il mio carattere si è incattivito molto in questi anni e non patisco più quasi niente...). Vorrei qualche consiglio, se possibile.

Ho lavorato per anni in uno studio professionale (urbanistica, progettazione architettonica, restauro), so tranquillamente sbrigarmela da solo per ogni tipo di pratica, so utilizzare parecchi programmi di disegno CAD (VectorWorks, AllPlan, AutoCAD), di grafica vettoriale (AI Illustrator, Inkscape), di fotoritocco (Photoshop, Gimp).
Lo studio ha chiuso perchè non c'era più lavoro.

Sono iscritto all'elenco dei CTU (da un anno: zero lavori), all'albo dei certificatori (presentato di persona con biglietto da visita, mail a oltre 200 agenzie immobiliari in provincia; mail a notai e imprese di costruzione in zona; zero lavori). Ho mandato quasi 100 lettere di presentazione con CV a studi in zona (mi sono fermato perchè mi sono reso conto che la spesa per non ricevere NEMMENO UNA MAIL DI RISPOSTA cominciava a diventare scandalosa).
Non ho amici e pochi parenti, quindi nessun cliente abituale.

Sono 6 mesi che non guadagno 1 euro. Non so davvero più come cercare lavoro. La domanda è: c'è qualche "percorso" che ho dimenticato? Mi metto a fare volantinaggio? Cosa mi consigliate?

Sto seriamente prendendo in considerazione l'idea di chiudere partita iva (per non pagare più inarcassa), ma so che così facendo non potrei più lavorare come architetto (a quel punto mi cancellerei anche dall'albo), ma prima vorrei chiedere a voi. Magari qualcuno ci è già passato. Non ho affitto o mutuo da pagare (almeno questo!), ma solo le normali spese di "sopravvivenza".

Grazie.
luca :
chiudi immediatamente partita iva, almeno riduci i costi della cassa, lo puoi fare comodamente da casa con il sito dell'agenzia delle entrate, e con lo stesso canale quando trovi lavoro la riapri, quanto alla ricerca occorre una raccomandazione lavora su quel canale, che di fatto è l'unico. Pensare di trovare lavoro solo perche' si invia un cv è pura follia........... ci sono poi le interinali ma devi prepararti psicologicamente prima di andare, ultimamente non fanno neanche lasciare i cv
Roberto :
Grazie per l'intervento. Da tempo ho abbandonato l'idea di trovare lavoro presso uno studio. Sono stufo di "colleghi" dinosauri che sanno a mala pena accendere un computer, di lavorare come dipendente senza averne i privilegi, per poche centinaia di euro (ho anche "denunciato" al mio ordine queste situazioni folli ed illegali, ma pare che l'ordine abbia delle priorità nella tutela dei suoi iscritti...). Andare a leccare il fondo schiena di qualche politichetto locale non è proprio nelle mie corde, preferisco crepare di fame. Mi riferivo più che altro a qualche metodo (lecito e onesto) per trovare clienti...
Grazie comunque. Meglio una risposta che nessuna.
luca :
gli studi di architettura logorano ma il sistema è quello, che ci vogliamo fare? io personalmente preferisco le interinali almeno seppure piccolo un contratto te lo fanno, certo li anche bisogna dedicare molto tempo ai rapporti interpersonali ma sai dall'inizio quanto ci prendi poi tra queste quando li trovo (il passaparola è quello che funziona meglio) ristrutturo appartamenti ma devo dire che la gente spende molto poco ultimamente......poi se gli dici che facendola ristrutturazione devi portare anche l'aggiornamento in catasto e probabilmente la rendita cambiera' senti le peggio cose........io ho un target non molto ricco quindi capisco anche dall'altra parte, siamo sommersi dalle imposte e di conseguenza non si lavora piu' nei servizi........e i rumeni a nero per questo vanno alla grande............quanto alla rendita il mio vicino di casa ha voluto mettere le carte a posto perche' al catasto non risultava il balcone (la casa è del 1929) ha chiamato un geometra e quando dopo un anno l'agenzia del territorio gli ha mandato la variazione è venuto da me arrabbiatissimo per chiedere aiuto: ma cosa si puo' fare con una normativa che in certi casi è folle dove per dichiarare un piccolo balcone che è sempre esistito di 0,9mx1,80m ti raddoppiano quasi la rendita (poi certo il balcone è bello con la sua ringhierina in ferro battuto le cornici e i due mensoloni a con disegni a bassorilievo che lo sorreggono, ma ...).......il fatto che non si lavori è quasi ovvio se si continuano con tutte queste tassazioni egoverni che non lavorano a dovere
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.