Aereoilluminazione insufficiente e planimetria concessione edilizia

messaggio inserito venerdì 28 dicembre 2012 da Ste

Ste : [post n° 306064]

Aereoilluminazione insufficiente e planimetria concessione edilizia

Ciao, ho verificato solo oggi (dietro consiglio di un amico) che la casa che sto acquistando (tra due settimane c'è il compromesso) non ha il rapporto 1/8 di aereoilluminazione soddisfatto per la camera matrimoniale (0,10125 invece che almeno 0,125) . Per il calcolo della dimensione della finestra ho considerato quello dell'apertura del muro, includendo quindi anche il telaio della finestra. La casa è stata costruita nel 1980, come fa ad avere ottenuto l'abitabilità? Inoltre la planimetria relativa alla concessione edilizia che ho preso in comune è difforme dallo stato di fatto: non cambia sostanzialmente la distribuzione dei locali interni, ma solo la posizione di alcune pareti (corridoio pià largo, eliminata una rientranza nella cameretta riducendo il bagno, etc) .

Come si può regolare la situazione per l'acquisto? Il rapporto di aereoilluminazione insufficiente ne pregiudica la compravendita?

Grazie in anticipo a chi mi può dare una risposta.

Saluti
ponteggiroma :
consiglio, prima di fare atto fatti fornire l'agibilità e se non c'è fagliela richiedere e condiziona il rogito alla consegna dell'agibilità. Le sup aereoilluminanti non condizionano la compravendita se presente l'agibilità, ma potrebbe deprezzare l'immobile.
maxxx :
è possibile che ci siano deroghe ai rapporti.
Ste :
Grazie per le vostre risposte. Finalmente il comune dopo qualche gg di ricerche ha trovato il certificato di agibilità relativo all'intero condominio, ed è stata rilasciata nel 1979. E' una pagina dove si dice solo cheil fabbricato soddisfa le norme sanotarie di cui al T.U. delle leggi sanitarie 27 luglio 1934 e del locale regolamente d'igiene. E' possibile che il locale regolamente d'igiene vigente all'epoca deroghi alla legge del 05 luglio 1975? Anche se non ci fosse questa deroga l'abitabilità comunque è stata rilasciata e quindi non è più contestabile? Eventualmente sapete quale sia l'ufficio competente a cui chiedere "il locale regolamente d'igiene" vigente all'epoca?

Grazie a tutti!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.