Cantiere non sicuro

messaggio inserito venerdì 10 maggio 2013 da Silvia

Silvia : [post n° 316059]

Cantiere non sicuro

Buongiorno,
sono CSE di un cantiere edile per rifacimento facciate e coperture.
Una mattina di tre settimane fa l’Impresa ha cominciato a smontare parti del ponteggio per portarle altrove.
L’amministratore mi ha avvisata ed ha chiesto la sospensione dei lavori fino alla messa in sicurezza.
Dopo tre settimane e tre Verbali di Sopralluogo con verifica negativa, il cantiere non è ancora agibile.
Nel frattempo i condomini mi inviano fotografie scattate ogni giorno con gli addetti che continuano ad utilizzare il ponteggio, proseguendo con le lavorazioni in modo “normale”, e l’ultima (che mi ha fatto rabbrividire) ritraeva un operaio arrampicato all’esterno del ponteggio come in atto di scalarlo. Chiaramente tutto fa parte di comunicazioni continue all’Impresa.
Data la responsabilità di tutti i soggetti in gioco, ho consigliato all’Amministratore di imporre un blocco definitivo del cantiere e denunciare il tutto all’ASL.
Mi è stato detto che dal momento in cui l’amministratore non ha sospeso i lavori sono io che devo comunicare, con la massima sollecitudine, l’inadempimento dell’impresa all’ASL e alla Direzione Provinciale del Lavoro competenti territorialmente.
Mi è stato consigliato anche di dimettermi e trasmettere la raccomandata, all’ASL , alla DPL, al committente alla impresa esecutrice dei lavori e all’UTC.

Vorrei sapere se questo può essere l’atteggiamento giusto nei confronti di un impresa negligente e priva non solo della cultura della sicurezza, ma anche priva di buon senso per non incorrere in gravi conseguenze.

RingraziandoVi porgo
Cordiali Saluti
Arch. Silvia Pizzetti
ciccio :
Onde evitare spiacevoli conseguenze per tutto BLOCCA IMMEDIATAMENTE TUTTO.
Un operaio che si arrampica allesterno senza cinture???' ma sei fuori??? se cade emuore OMICIDIO COLPOSO!!!
nonaggiungerei altro!
cordiali Saluti
flw :
In realtà tu come CSE non puoi sospendere i lavori, ma puoi sospendere le singole lavorazione, se le stesse sono fatte con carente sicurezza. Chiaramente la dismissione del ponteggio, crea pericolo per tute le lavorazioni che vanno eseguite sul ponteggio. Io al posto tuo farei frequentissime visite in cantiere, con verbali di visita molto rigorosi, e nel caso di operai che hanno condotto non sicure, farei nei loro confronti ammonimenti verbale (indicando in verbale di averlo fatto) e successivamente proposta di allontanamento dal cantiere.
Certo non è una b ella situazione... e se ritieni che non sia possibile fare in modo che la ditta continui il avori i piena sicurezza, meglio lasciare il lavoro (con raccomandata agli enti, al committente, all'UTC). Anche perchè se viene a fare il sopralluogo l'asl e riscontra delle mancanza sei anche tu responsabile e ci sono multe molto alte...e se succede qualcosa...sei responsabile tu.
Arch. Ir :
Ha ragione flw, tu non hai alcun potere per fermare i lavori, e in realtà non so quanto sia consigliabile fare ammonimenti verbali alla manovalanza.

Personalmente consiglio di parlare esclusivamente con il capo cantiere e il direttore lavori e mettere tutto nero su bianco.
(se il direttore lavori sei tu Silvia, le cose però cambiano)
nikosky :
raccomandata al committente e all'impresa affidataria di sospensione immediata di tutte le attività per gravi carenze inerenti la sicurezza sino a nuova disposizione scritta previo verbale di coordinamento.
se continuano i lavori chiama il dipartimento di prevenzione, contatta un tecnico e chiedi un formale controllo per inadempienze, prima passa da lui con tutti i documenti per accertarti che sia tutto ok da parte tua.
Silvia :
Grazie di tutti i vostri consigli. Ora è tutto più chiaro.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.