conformità urbanistico-catastale per atto notarile Donazione

messaggio inserito mercoledì 5 giugno 2013 da arch.S.

[post n° 318653]

conformità urbanistico-catastale per atto notarile Donazione

salve,
vorrei sapere avere un opinione a proposito di un appartamento ante 67 (di cui non risultano in Comune titoli abilitativi specifici, ma solo da contratto di compravendita si sa che risale al 1966, e da regolare accatastamento): è stato ampliato di un vano nel 1971, dell'adiacente appartamento, sempre apportando modifiche al catasto ma niente in comune.. c'è bisogno di regolarizzare in comune?? grazie a chi risponderà!
:
Certo che si, il catasto non conta nulla, nei centri urbani tutto quello che è stato costruito dopo il 1942 ( data di emanazione della legge urbanistica) deve avere un qualche titolo abilitativo.
Se non cera un PRG magari c'era il programma di fabbricazione; qualcosa devi trovare in comune altrimenti la vedo dura; io non la firmerei assolutamente la conformità urbanistica.
"L'antecedente al 1967" vale solo per gli edifici costruiti al di fuori del centro urbano come delimitato della strumento urbanistico vigente ( di allora) che di solito coincidono con case rurali o edifici comunque destinati all'attività agricola.
Altrimenti devi dimostare ce sia antecedente al 1942, in questo caso non c'era l'obbligo di nessuna autorizzazione edilizia, anche se ad essere pignoli non sarebbe proprio vero.
Devi fare una sanatoria, se possibile, e poi il docfa.
:
Grazie per il consiglio! vediamo cosa hanno all'archivio storico.. :)
:
Verifica che quando è stato costruito ci fosse realmente un centro abitato, perché nel 67 i centri abitati erano molto più piccoli...
:
grazie, lo farò! :D
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.