PARETE IN ARREDO

messaggio inserito domenica 23 giugno 2013 da Roru

Roru : [post n° 320050]

PARETE IN ARREDO

Ciao a tutti
come si dichiara su una Cial che la separazione fra salotto e disimpegno è progettata con una parete in arredo?
E' necessario dichiarare un tramezzo? Come si risolve la questione catastalmente?
Grazie
biba :
ciao, a livello di pratica edilizia non importa con quale materiale tu realizzi una nuova partizione interna, è sempre un muro che separa due ambienti, e lo stesso vale per il catasto. Se però tu intendi che questa partizione è parziale, cioè non separa completamente i due spazi, tipo il classico muretto basso tra ingresso e soggiorno, e non hai voglia di fare una pratica edilizia per dichiararla...beh questo è un altro paio di maniche.
kia :
come è fatta questa parete-arredo?
Roru :
E' un armadio che separa completamente gli ambienti da pavimento a soffitto.
Quindi il dubbio è solo come indicare sulla pratica questo elemento.
La separazione sarà sicuramente indicata (ma come) e la pratica verrà redatta sicuramente.
Grazie Roberta
ivana :
se non è un muro, ma appunto un arredo, quindi rimovibile senza che si configurino interventi edilizi, non lo devi indicare in progetto, e neanche al catasto.
Roru :
In comune mi hanno detto che devo indicarlo come arredo fisso,
Indicarlo è necessario dato che crea separazione fra 2 zone, che la separazione fissa sia realizzata da legno, pietra o altro non importa.
Il mio problema è a livello catastale ora.
ivana :
quindi quando poi si cambiarà forma e dimensioni dell'armadio sarà necessaria una comunicazione al comune? ...mah... per il catasto, io so che c'è una circolare dell'agenzia del territorio, ma non so indicarti quale, in cui si spiega cosa inserire nelle planimetrie, e vieta di inserire gli arredi...
Ma questa parete ti serve per il calcolo rai?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.