Attività edilizia libera e D.L.

messaggio inserito giovedì 27 giugno 2013 da IL

[post n° 320294]

Attività edilizia libera e D.L.

Buongiorno Colleghi,
per gli interventi di manutenzione straordinaria da eseguirsi in attività edilizia libera con obbligo di comunicazione inizio lavori (art 6 DPR 380/01) è necessario nominare un Direttore dei Lavori?
Mi è venuto questo dubbio perchè nei moduli da compilare per il Comune di Firenze non si deve indicare il D.L. (a differenza dei moduli per DIA e SCIA).
Grazie e buon lavoro a tutti!
:
Ciao per la CIAL non è obbligatorio nominare il DL, ma solo il progettista asseverante, ovviamente io propongo al mio committente anche la parte di DL perché so per certo che verrò chiamata per qualsiasi cosa. Nel mio preventivo che consegno al committente segnalo sempre la tariffa per la direzione lavori e nel disciplinare d'incarico segno che nel momento in cui vengo chiamata a prestare opera come DL verrà applicata la tariffa già comunicata col preventivo. come si dice "patti chiari amicizia lunga" :-)
:
Ciao Valy, ti ringrazio.
Nel caso specifico sarò il tecnico asseverante ma, per varie ragioni, non potrò in alcun modo prestare opera come D.L. Farò tesoro del tuo prezioso consiglio per i prossimi incarichi :-)
:
Avrei anche un altro consiglio da chiedere: il compenso.
qual'è secondo voi il compenso idoneo per la presentazione della pratica con la redazione degli elaborati richiesti, tenendo conto del fatto che si tratta di un piccolo appartamento, che mi hanno fornito un rilievo preciso (ho perso solo un paio d'ore a verificare le misure) e che il progetto consiste nella semplice eliminazione di un tramezzo?
:
Per le tariffe posso aiutarti poco, ti conviene vedere quanto si prendono nella tua zona, perchè dove io prendo 100 da te potrebbero prendersi 1000. ti posso indicativamente indirizzare su dei costi che faccio io, ma io lavoro a Milano e provincia. in particolare per quanto riguarda le pratiche cial (la tariffa comprende rilievo dettagliato, stesura e presentazione pratica e consegna fine lavori se necessaria) parto dai 700 euro (fino a 50 mq) fino ad un max di 1500 euro se supera i 150 mq + aggiungo 250 euro per la variazione catastale (il prezzo del DOCFA è questo se faccio anche la pratica comunale se dovessi essere incaricata solo del catasto, il prezzo cambia naturalmente)
Spero di esserti stata di aiuto. Buon lavoro :-)
:
mi sono dimenticata: ovviamente sono esclusi dai costi i diritti di segreteria, marche da bollo o oneri vari se dovuti :-)
:
se può essere d'aiuto per confonderti ancora un po' le idee, sappi che in alcuni comuni, tipo il mio, per la CIL (o come si chiama) il direttore dei lavori lo chiedono eccome! è scritto nei moduli e se non lo indichi... sei fritto.
:
vedo che come al solito ogni comune è un mondo a parte! anche da me il modulo non prevede l'indicazione del D.L ma solo del progettista e dei dati dell'impresa (senza durc e organico, solo nome impresa,piva, legale rappresentante, sede).
:
Valy grazie, mi hai davvero aiutata a farmi un'idea, visto che è la mia prima pratica!
@biba e Kia: tutti i miei dubbi scaturiscono proprio dal fatto che ho saputo che in alcuni comuni chiedono di indicare il D.L., in altri come il mio (e quello di Kia) no.
Obbiettivamente il dubbio mi rimane, ma nonostante lunghe ricerche non sono riuscita a trovare un riferimento normativo a riguardo :-(
:
il riferimento è proprio la normativa DECRETO-LEGGE 25 marzo 2010 , n. 40 e n. 73/2010 sull'attività edilizia libera, che non cita in nessun articolo l'obbligo di indicare il direttore dei lavori, bensì solo il tecnico per la redazione dell'asseverazione.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.