Architettura o non architettura? E' questo il dilemma.

messaggio inserito martedì 15 luglio 2014 da Anto96

Anto96 : [post n° 345013]

Architettura o non architettura? E' questo il dilemma.

Salve a tutti
Sono una studentessa di 17 anni che frequenta il liceo classico. Ad un anno circa dai fatidici test d'ingresso per la facoltà di architettura mi scopro ancora titubante. Se voi doveste dare un consiglio ad una ragazza che si deve iscrivere all'università per la prima volta, consigliereste questa facoltà oppure no ( data comunque la presumibile scarsa richiesta di lavoro) ?
lorenzo :
Cara Antonella,
Non vorrei infrangere i tuoi sogni, perchè tanto anche volendo sò che non mi ascolteresti, quando lo dissero a me io non ascoltai nessuno e andai dritto per la mia strada sicuro delle mie capacità, quello che posso dirti è che quì non si tratta di scarsità di lavoro si tratta di numeri :Gli architetti in Italia sono 145mila, superiamo il record europeo con 2,4 professionisti ogni mille abitanti e, secondo le stime del Cresme, il mercato dell'architettura nel nostro paese vale 2,7 miliardi. Fatti due conti, si tratta di spartirsi una media di 19mila euro l'anno, considerando che Fuksas, Botta, Cucinella e tanti altri che macinano, dubito che guadagnino quella cifra, la forbice si riduce ancora di piu' dei 19.000,.......poi se ci credi sul serio falla perchè comunque è una facoltà che ti insegna molto, laureati in massimo sei anni, e vattene subito, il giorno dopo, attualmente ti consiglierei Svizzera o Olanda, ma fra cinque/sei anni chissà.
ponteggiroma :
incredibile sei del 96???? Se penso che quando nascevi tu io stavo preparando la tesi, mi viene da piangere. Torno alla tua domanda, scusa la divagazione. Secondo me l'unica cosa di cui tener conto al momento della scelta universitaria è quello che piace veramente a "te", lasciando perdere gli sbocchi professionali per ora. L'importante è sempre seguire il tuo istinto e stai tranquilla che se intraprendi una carriera consona alle tue attitudini non avrai niente da rimpiangere. Infondo pensa che fra dieci anni il mondo, lavorativo e non, potrebbe girare al contrario.... In bocca al lupo
kia :
chissà cosa succederà tra tre o 5 anni quando uscirai dall'università....ma qualsiasi università intendo, non necessariamente architettura. L'unico consiglio è di non iniziare così tanto per fare qualcosa.
desnip :
ponteggi, pensa che quando lei è nata io ero già laureata.... :-)))) Figlia mia!
GeoAlessio :
...Io nel '96 iniziavo le superiori...:-P ...
Anto96 :
Cara Kia,
ho chiesto un colloquio con una docente del politecnico di Milano che mi ha detto bene o male la stessa cosa: " chissà se cambieranno le cose tra 5 anni..".Per il resto so che la materia mi appassiona ed entusiasma e sono anche disposta a lavorare all'estero se solo ne valga la pena. Ma ne vale la pena? Lo chiedo a voi, gente affermata e "del mestiere" che sicuramente ne sa più di un docente universitario o di chiunque altro che non sia effettivamente un architetto. :)
pepina :
io nel 96 ero alle medie...quindi GeoAlessio siamo circa coetanei?
A parte gli scherzi Anto96...questa decisione è troppo importante per chiedere aiuto ad un forum..La strada è tua. Credo che chi è bravo in qualche modo ce la fa.
GeoAlessio :
...Eh si mia cara pepina!...:-)
pepina :
ti facevo più vecchio...
GeoAlessio :
..Grazie per la stima!
pepina :
prego. sarà che il problema è mio.. ovvero mi sento sempre come una diciassettenne o giù di lì.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.