Pimus...chi lo deve pagare?

messaggio inserito sabato 27 settembre 2014 da Flavio

Flavio : [post n° 348470]

Pimus...chi lo deve pagare?

Buongiorno a tutti,
Devo avviare dei lavori per il rifacimento degli intonaci esterni presso la mia villetta su tre piani fuori terra. Ho le idee un pò confuse:
- L'impresa mi offre di compilare lei la CILA con firma di un loro tecnico di fiducia (ma il prezzo richiestomi sembra eccessivo);
- L'architetto che ho interpellato mi offre il pacchetto progettazione+direzione lavori ad un prezzo accettabile.

Ma a questo punto mi domando:
Il PIMUS per montare il ponteggio chi lo deve redigere? L'architetto o l'impresa che mi dovrà fare i lavori? Ma soprattutto non riesco a capire il perchè l'impresa mi dice che il costo del PIMUS lo dovrò pagare io. C'è qualche norma a riguardo che posso consultare?
GeoAlessio :
...Il pimus è a carico dell'impresa...Ergo tu non devi niente in questo specifico caso...Consiglio spassionato...Fatti seguire dall'architetto interpellato (in quanto figura di tua fiducia che curerà i rapporti e la contabilità con la ditta), che ti seguirà per quanto riguarda Progettazione/D.L. e Sicurezza (ove occorresse)...Il tecnico dell'impresa è al 99% connivente con l'impresa esecutrice dei lavori...
Flavio :
Grazie mille GeoAlessio per la celere risposta, ma esiste da qualche parte un qualcosa che dice espressamente che il pimus lo paga l'impresa e non il committente?
L'architetto che ho scelto non lo conosco bene in quanto non ho mai fatto lavori a casa, quindi solo il tempo mi dirà se è bravo o no..
gianp :
Il Pimus lo paga il committente all'impresa esecutrice. PUNTO.

Lo redige la ditta incaricata del montaggio, che sia essa l'impresa esecutrice o che sia una ditta subappaltatrice dell'impresa esecutrice, e se lo fa redigere da un tecnico o da chi gli pare, ma comunque lo firma il titolare della ditta che lo monta.

Lo paga il committente semplicemente perchè STA DENTRO al prezzo di montaggio nolo e smontaggio del ponteggio (che sia esso 9 , 11, 12 , o 13 euro al mq).
Potrebbe chiederti un compenso a parte per il Pimus ...ma tu sei comunque libero di non fargli fare il lavoro. Semplice semplice.

Occhio anche al noleggio: i prezziari comprendono di solito 6 mesi di nolo compreso nel prezzo poi scattano 0.80 , 0.90 , 1.00 , o 1.10 euro al mq per mese di nolo successivo al sesto!

E occhio anche al telo antipolvere: normalmente non è compreso perchè i ponteggi non sono progettati per esser rivestiti col telo e una volta installato è obbligatorio il calcolo strutturale dell'azione del vento.
Ergo potrebbe essere un onere in più .....minimo 1,50-2,00 euro al mq in più.

Cordiali Saluti
GeoAlessio :
...Perentorio con il suo PUNTO gianp...Comunque sia...Parlavamo dello scorporo del PIMUS dal preventivo per la contabilizzazione delle opere provvisionali...Ergo se chiedono a Flavio un surplus per il documento, e poi lo contabilizzano nel preventivo (che comprende già la redazione del PIMUS), lo paga due volte e non è corretto...Saluti!...
biba :
Scusate, il Pimus è a carico dell'impresa, ma l'impresa mica fa beneficienza, è chiaro che lo dovrà in qualche modo ricaricare al committente (certo, non facendoglielo pagare due volte). Ma il committente non paga forse anche il costo delle attrezzature, dei materiali, lo stipendio dei muratori dipendenti dell'impresa, ecc.? E' tutto compreso nel calderone del preventivo. Credo che sia più semplice farsi fare un paio di preventivi da più imprese e poi fare il confronto tra le offerte. Un'impresa lo conteggerà a parte, un'altra lo metterà dentro, alla fine quello che conta è il totale.
desnip :
Quoto i colleghi e aggiungo: se il pimus fosse direttamente a carico del committente, dovrebbe essere lui a incaricare un tecnico di sua fiducia per redigerlo, mentre così non è.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.