CIL A SANATORIA

messaggio inserito venerdì 17 ottobre 2014 da ambaraba

[post n° 349665]

CIL A SANATORIA

Buongiorno, per una CIL a sanatoria devo indicare le date di inizio e fine lavori delle opere in oggetto che sono state eseguite in epoca imprecisata. Nel contempo sono state presentate pratiche DIA E CIL da altri tecnici senza mai dichiarare o sanare queste opere. La domanda è: quale data indicare? Ovvero queste sono opere sono state eseguite presumibilmente una ventina di anni fa, ma ora visto l'esistenza di atti autorizzativi relativamente all'immobile succedutesi, conviene indicare una data posteriore alla fine lavori dell'ultima dia e/o dell'ultima cil presentate? Se qualcuno riesce a darmi qualche consiglio gliene sarei grata, grazie
:
...CIL a sanatoria... La stai facendo in quanto vi son state modifiche rispetto alla DIA e alla CIL?...Tecnicamente le ultime preesistenze urbanistiche dell'immobile sono le due che hai citato precedentemente...E dovresti far riferimento a quest'ultime...
:
Quindi le modifiche che vado a sanare con questa CIL a sanatoria devono essere posteriori alle ultime DIA cronologicamente presentate, per non fare incorrere ad eventuali segnalazioni/denuncie il proprietario e il tecnico che si è occupato delle DIA già presentate. Se ho capito bene il tuo post? Grazie per la gentile risposta.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.