Sicurezza e ditte in subappalto

messaggio inserito martedì 4 novembre 2014 da m.

[post n° 350770]

Sicurezza e ditte in subappalto

Buongiorno, avrei un chiarimento da richiedere in merito d una discussione sorta nello studio.
Ipotesi: si comincia un cantiere con una sola ditta (quella delle opere murarie per intenderci) e questa figura come unica ditta coinvolta.
Quindi, stando così le cose non serve sicurezza perchè risulta 1 sola ditta coinvolta. Giusto?
La domanda è: se questa ditta subappalta ad altre imprese per la realizzazione di impianti (elettrico ed idraulico) come ci si deve comportare?
A qualcuno è successo?
Grazie
:
A me succede quasi sempre (ad esempio chiamano quello che fa il cartongesso o l'idraulico) se gli stessi fanno capo ad un altra ditta, almeno come ho fatto io, nomina CSE,redazione PSC e notifica preliminare.
:
Ciao, non mi è successo ma è un caso contemplato direttamente dalla legge. Art.90 comma 5 del DLgs 81/2008. Se a lavori iniziati subentrano altre imprese, subentrano anche gli obblighi della sicurezza.
:
infatti, come pensavo di fare io.
Ho chiesto espressamente delucidazioni in merito al subappalto, poichè mi avevano detto che , con il contratto di subappalto in essere tra le due ditte, ci fosse una sorta di "escamotage" per ovviare gli obblighi di sicurezza, risultando comunque una sola ditta appaltatrice in cantiere.
Nel senso, subappalto diverso da ditta che subentra per svolgere delle lavorazioni in cantiere non previste in fase iniziale.
Non so se sono stata chiara...
Grazie!
:
Gli escamotage NON sono previsti dalla legge quindi: o la ditta affidataria assume il personale o si ricade negli obblighi relativi al coordinamento.... amen.
Ancora così stiamo? Questo paese sta cadendo a pezzi a causa degli escamotage.
:
Il cse serve ed è obbligatorio per gestire le interferenze tra più ditte (tra le altre cose).
Quindi se la ditta subappalta il lavoro in modo che le due ditte si sovrappongano serve il coordinatore.
:
cosa vuol dire non serve sicurezza?
in primis loro ti devono fare cmq il pos e tenerlo in cantiere.

se subentra altra ditta (anche in subappalto) serve un CSE e un PSC e la notifica preliminare (che dovresti cmq fare, mi pare che ci sia la possibilità di indicare una sola ditta e che non c'è coordinamento)
non si scappa, la legge è chiarissima a riguardo

oltre al fatto che se ci sono lavorazioni particolarmente rischiose (caduta dall'alto, amianto ecc...) il PSC andrebbe fatto anche con una sola impresa.

:
In realtà per la caduta dall'alto in sé non è più previsto il CSE, la storia delle lavorazioni pericolose non esiste più. Per l'amianto c'è un piano a sé stante ma anche quello da solo non implica CSE, Notifica ecc. (almeno a livello di norma nazionale).
:
" Quindi se la ditta subappalta il lavoro in modo che le due ditte si sovrappongano serve il coordinatore."

Detta così però non mi sembra proprio corretta, il coordinatore serve se le due o più imprese sono presenti in cantiere anche non contemporaneamente. Anche se prima lavora una e poi l'altra.
:
biba, la legge dirà anche cose, ma io lo farei fare lo stesso in determinati casi...

perchè se rifaccio il manto di copertura e la ditta mi dice che per salire non monta i ponteggi (già successo) chi è in grado di capire se sta mettendo in atto tutti gli apprestamenti che servono?
chi ha la competenza per esigere che qualcuno abbia l'attestato per l'uso delle piattaforme aeree?
chi ha la competenza per verificare che questi abbiano il corso DPI di 3° categoria e che li usino come dio comanda? (e soprattutto che li usino)

un DL? Può essere, ma, se non fa sicurezza ...non ne sono convinta.


:
in questi casi comanda il committente il quale si basa sulla legge e pertanto se si può risparmiare qualche migliaio di euro relativo al coordinamento, stai pur sicura che lo farà.
Ovviamente a quanto sopra farà eccezione qualche committente illuminato, ma stai pur sicura che sono in pochi.
:
cara Sclerata, hai tutte le ragioni, ma se riesci a farti pagare la sicurezza anche quando non è richiesta sei veramente un mito, io faccio già fatica a farla ingugnare al cliente quando è obbligatoria.
:
certo, so che non sono in molti ma dovremmo anche essere noi a far capire che le cose andrebbero fatte in un certo modo, anche per tutela del committente....se mi mandano uno sprovveduto sul tetto e quello vola giù? va beh, chiudiamola qua.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.