Apertura finestra

messaggio inserito mercoledì 26 novembre 2014 da Alb81

[post n° 352210]

Apertura finestra

Salve,
vorrei un informazione circa l'apertura di una finestra.
Ho acquistato un immobile e nel progetto originario era segnata la presenza di una finestra, che però non è presente allo stato attuale. Vorrei sapere se è possibile realizzarla rifacendosi al progetto iniziale e cosa dovrei fare.
Grazie anticipatamente delle delucidazioni.
Alberto
:
Quando si acquista un immobile bisogna verificare attentamente che esso sia legittimo, ossia che non vi siano difformità tra ciò che è riportato nella documentazione grafica allegata al rogito e lo stato di fatto, altrimenti ci si complica la vita.
Rispondere alla sua domanda non è semplice in quanto bisogna verificare diverse cose.
L'immobile fa parte di uno stabile? In questo caso qualsiasi intervento che modifica i prospetti richiede anche il permesso del condominio.
Inoltre, se lo stabile è vincolato bisognerebbe fare i conti anche con la Soprintendenza.
C'è poi da capire se la finestra è stata realizzata e successivamente murata oppure non è stata mai realizzata.
Se l'apertura esisteva ed è stata murata in un secondo momento va verificato se l'intervento è stato eseguito in maniera regolare ( ossia presentando in Comune una pratica edilizia) oppure in maniera abusiva. Nel secondo caso si può chiedere di sanare l'abuso.
Se l'apertura non è mai esistita, vanno fatte ulteriori verifiche.
Spesso i costruttori durante i lavori apportano modifiche al progetto originario e poi presentano in Comune, ma non sempre, una Variante al progetto.
Le consiglio di rivolgersi ad un professionista abilitato che farà le opportune indagini per valutare se l'intervento è fattibile.
:
La ringrazio per le delucidazioni.
Comunque si tratta di una casa indipendente.
Il fatto è che nelle planimetrie viene segnata la presenza di una finestra, che però in realtà non è presente, e io sarei interessato a realizzarla per avere una maggiore luminosità al suo interno.
:
Non sono in grado di stabilire il perchè sulla planimetria dell' immobile appare rappresentato un vano finestra che nella realtà non esiste (potrebbe essere un semplice errore grafico, un ripensamento progettuale, ecc.).
Il problema che si presenta più frequentemente a noi tecnici è generalmente opposto: la presenza di un vano porta o finestra non indicato nelle planimetrie.
Tralasciando la suddetta questione ,in genere, per aprire un vano finestra su un muro perimetrale di un edificio per abitazione, senza pregiudicare la staticità dell'immobile, la procedura edilizia da utilizzare è una SCIA.
:
su quale planimetria è presente la finestra? quella catastale o una pratica presentata in comune? Se solo su quella catastale non è assolutamente probante per un eventuale ripristino. Se su quella comunale è comunque necessario verificare tutte le pratiche presentate e le normative comunali. Le conviene rivolgersi ad un architetto del posto che sarà in grado di verificare quali interventi possono essere possibili.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.