ampliamento condonato / ridefinizione superfici e rapporti aeroill.

messaggio inserito domenica 3 luglio 2016 da massimo

massimo : [post n° 383403]

ampliamento condonato / ridefinizione superfici e rapporti aeroill.

Buingiorno,
vorrei approfondire con tecnici della zona un argomento postato circa un mese fà, e per il quale avevo ricevuto un primo indirizzo d'azione. Spero di essere chiaro, bacchettatemi pure in caso contrario.

Riguarda una villetta a schiera (di mio fratello) , Comune di Roma, Municipio X, ove è stata condonata la chiusura di una pensilina, definendo cosi "de facto" un ampliamento di12,5mq.
La richiesta dei committenti è di fondere l'ampliamento al resto dell'abitazione, eliminando i serramenti che separano la casa propriamente detta dall'ampliamento, e che ora si presentano virtualmente come serramenti "interni" (nell'ampliamento c'è pure un radiatore!).
Credo cioè di dover riconfigurare la distribuzione interna per "ri-dare" un affaccio esterno a quel piano. Non posso mantenere i vecchi locali affacciati sull'ampliamento, non avrebbero areazione. Corretto?

Dovrò verificare i reguisiti igienico-sanitari degli spazi risultanti dall’unione di ampliamento e porzione di locali "interni".
Da R.E. e R.I. vedo l'unico limite nei rapporti aero-illuminanti, e probabilmente nell'h.media ponderata risultante dall'aggiunta dell'ampliamento (la copertura è una falda da h.320c.ca ad h.220).
Chiedo una conferma dei miei ragionamenti o se c'è qualcos'altro da considerare.

P.S. in zona Milano (dove risiedo) si limita la profondità dei locali, pari a 2,5 volte all'altezza massima dei serramenti.

Naturalmente sarà doveroso confrontarsi con i tecnici di zona.

Grazie in anticipo.


Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.