Curriculum Vitae

messaggio inserito venerdì 29 luglio 2016 da bigiu

bigiu : [post n° 384688]

Curriculum Vitae

Buongiorno a tutti,
scrivo per chiedere un parere in merito all'aggiornamento del curriculum. Da qualche anno lavoro in uno studio di architettura, prima come collaboratore a progetto, ora come dipendente a tutti gli effetti (senza partita IVA e, per adesso, senza essere iscritta all'albo professionale). Sin dall'inizio il mio nominativo compare sui cartigli dei lavori eseguiti come "Collaboratore". Il mio dubbio è se posso citare nel curriculum alcuni di questi lavori specificando il titolo del progetto a cui ho partecipato come collaboratore. Mi è stato detto che se si compare nelle intestazioni dei progetti è lecito citare questi lavori all'interno del proprio curriculum (anche se il lavoro è stato firmato da altri), ma vorrei chiedere ulteriori pareri per evitare di incorrere in spiacevoli inconvenienti e malintesi e, soprattutto, per rispetto nei confronti del mio attuale datore di lavoro, responsabile di tali progetti.
Grazie
max :
si, nel ruolo svolto metti collaboratore.
Tia :
Quando ero collaboratore nell'oggetto delle fatture mettevo il progetto su cui avevo lavorato in quel mese. Facendo così amio avviso è lecito mettere nel proprio curriculum i lavori che si fanno, sempre con la dicitura "collaboratore". Poi tieni presente che il curriculm va riscritto ogni volta a seconda di chi è il ricevente. Se lo mandi a privati puoi mettere quello che vuoi. Se concorri a gare pubbliche, per alcuni enti banditori i lavori svolti in collaborazione valgono, per altri enti invece no. Tieni sempre nota anche dell'importo delle opere.
alsi :
collaboratore è una parola che non deve mettere in difficoltá. Altra cosa è dire progettista, la presenza in elaborati o documenti del proprio nome non penso faccia la differenza.
biba :
Non farti problemi e cita tutti i progetti sui quali hai lavorato! Non ti stai spacciando per progettista, come giustamente dice Alsi. Quando si lavora "sotto padrone" è chiaro che tutto quello che si fa viene firmato da altri, ma lo sai tu quanta farina del tuo sacco ci hai messo dentro. Comunque sappi che se lavori in uno studio e ti hanno assunto, sei 1 su un milione! Quasi quasi ti invidio!
bigiu :
Sulla carta sarebbe anche una situazione invidiabile in quanto assunzione a tempo indeterminato...il problema sono i mesi e mesi di stipendio arretrato che mi costringono ad aggiornare il curriculum!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.