Piano Casa Edifici Sanati

messaggio inserito martedì 30 agosto 2016 da maya27

maya27 : [post n° 385559]

Piano Casa Edifici Sanati

Il tecnico comunale mi ha fatto venire un dubbio, giovedì avrò appuntamento con il Responsabile di Area.
Devo applicare un Piano Casa, su un edificio condonato 326/2003, il cui titolo è stato rilasciato a maggio 2014. Secondo il Tecnico comunale, dovrei computare la superficie sulla base di quella conforme al 31.12.2013, e non rispetto a quella computata.
Leggendo però la DGR 20/2004 (Regione Lazio) articolo 3.2 si legge quanto segue:
3.2 Gli edifici irregolari ultimati e sanati od in corso di sanatoria (art. 2, comma 1, lett. b) Gli interventi previsti dal comma 1 dell’art. 2, sono ammissibili anche in relazione agli edifici indicati alla lettera b); si tratta di immobili realizzati in assenza di titolo edilizio, od in difformità da esso, e fatti oggetto di sanatoria edilizia ai sensi della l. n. 47/1985, della l. n.724/1994, o della l. n. 326/2003, e delle relative disposizioni regionali di recepimento.
Rispetto a tali ipotesi, la norma chiede che il titolo edilizio a sanatoria dell’immobile risulti intervenuto, anche per silenzio-assenso, entro il termine ultimo, fissato dall’art. 6, comma 4, al 31 gennaio 2015, per la presentazione della domanda volta al rilascio del titolo abilitativo necessario alla realizzazione degli interventi previsti dal Piano Casa regionale. Ciò implica che il provvedimento di condono andrà allegato, od almeno richiamato nei suoi esatti estremi di rilascio, all’istanza prevista dall’art. 6. Se, invece, l’immobile ha conseguito la sanatoria edilizia per silenzio-assenso, l’interessato dovrà allegare all’istanza, l’apposita attestazione prevista dall’art. 6, comma 3, con cui un tecnico abilitato dà atto della sussistenza delle condizioni richieste per la formazione dell’assenso tacito sull’istanza di sanatoria, specificando altresì la data in cui tale assenso-tacito
deve intendersi formato. Ovviamente, nulla impedisce all’interessato che ne sia in possesso di sostituire l’attestazione del tecnico abilitato, con una attestazione, di analogo contenuto, resa dall’Ufficio comunale competente alla trattazione delle domande di sanatoria edilizia.
Quindi???? Il calcolo della superficie la posso fare su tutta quella condonata? o ha ragione il tecnico comunale?
Grazie in anticipo.
maya27 :
Rettifico la DGR 20/2012 (Regione Lazio)
desnip :
Scusa, mi ha colpito questo passaggio: " Se, invece, l’immobile ha conseguito la sanatoria edilizia per silenzio-assenso". Quindi una sanatoria è possibile per silenzio-assenso? A me risulta che i permessi in sanatoria siano esclusi e se non c'è risposta si intende formato il silenzio rifiuto...
maya27 :
Non so cosa risponderti, questo è quanto riportato sulla delibera di giunta regionale.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.