Conclusione Sanatoria e nuovo progetto

messaggio inserito venerdì 30 settembre 2016 da cainoeabele

cainoeabele : [post n° 387338]

Conclusione Sanatoria e nuovo progetto

Salve a tutti,
sono proprietario di una casa in campagna a Palermo per la quale e' stata richiesta la concessione in
sanatoria nel 1986 con una integrazione poi nel 1994 per avvenute aumenti di cubatura. La casa e' composta da due fabbricati separati.
Inoltre il terreno su cui sorge la casa e' edificabile secondo il PRG in vigore con coefficiente di
edificabilita' 0,75 ed essendo il terreno molto grande ho molti margini sulla cubatura da aggiungere,
chiedo:

1) E' possibile, naturalmente pagando i relativi oneri e presentando nuovo progetto, trasformare cio' che in
sanatoria era stato dichiarato veranda e/o portico in zona vivibile chiusa proprio in forza
dell'edificabilita' del terreno?

2) Qualora in base a sanatoria ed edificabilita' io possa trasformare i portici e verande in
locali chiusi ci sono problemi se presento un progetto completo con il cambiamento di porte di ingresso, finestre e tramezzature interne per creare diverse case confinanti tra loro al posto di una unica e quindi con diverse cucine e bagni e poi in caso frazionarli in seguito?

Considerate che l'immobile ricade su un terreno e non ha confini con zone pubbliche

Grazie a tutti coloro mi vorranno aiutare a capire il problema.

Saluti

alsi :
Le serve un architetto in carne ed ossa per capire se si puó fare e cosa si puó fare, in via preliminare le posso dire che si, forse è possibile, ma deve fare studiare il suo caso a uno che sta li da lei e che possa mettere le mani sulle pratiche tutte. Ha chiuso la pratica del condono? Ha avuto la nuova agibilitá?
cainoeabele :
Grazie per la risposta!

Certo, ho già appuntamento con un Tecnico che farà il completo accesso agli atti della sanatoria... era solo per capire cosa mi si prospettava.

La pratica del condono è conclusa nel senso che da parte mia sono state presentate tutte le carte e pagati tutti gli oneri ma si attende la risposta ufficiale del Comune.

A questo punto vorrei capire se devo ottenere un primo certificato di agibilità risultato della prima sanatoria oppure ne posso richiedere uno direttamente dopo con le modifiche di cui prima?

Grazie
Giulia :
Salve, sono architetto e sono di Palermo. Per poter richiedere una nuova concessione edilizia il precedente condono deve essere concluso ossia il Comune deve rilascaire titolo di concessione edilizia in sanatoria o in alternativa, qualora lei abbia consegnato tutti i documenti necessari, un tecnico può presentare una perizia giurata che varrà da concessione assentita. In ogni caso poichè ad agosto è entrata in vigore la nuova normativa edilizio-urbanistica, potrebbero esserci delle novità riguardanti anche il condono per velocizzare l'evasione di tutte le pratiche ancora sospese. Una volta concluso il condono, potrà presentare un nuovo progetto richiedendo un permesso di costruire per l'ampliamento e l'eventuale frazionamento sempre che il PRG lo consenta. Saluti
cainoeabele :
Sei stata chiarissima, grazie mille.
cainoeabele :
Salve,
ritornando al discorso,
il mio tecnico ha sviscerato la sanatoria dopo 30 anni... a parte qualche errore di calcolo sulle oblazioni allora pagate che dovranno essere compensate sembra non dovessero esserci problemi particolari. C'è finanche l'idoneità sismica firmata da un ingegnere nel 1992. L'unica cosa che a quanto pare manca è l'autorizzazione allo scarico.
Siccome la mia zona non è servita da fognatura dovrò realizzare la fossa imhoff, vi chiedo se è necessario realizzarla oppure basta un'istanza al settore provinciale ambientale (pratica di AUA) e poi realizzarla con calma in seguito?
Qualcuno mi ha detto che basta solo l'istanza.
Può darsi che possa risolvere il problema se chiedo di essere allacciato alla rete fognaria comunale anche se questo nella realtà è impossibile (il comune mi pare dovrebbe comunque essere obbligato a mobilitarsi a fornirlo prima o poi).

Su questo il mio tecnico ancora non mi ha saputo rispondere.

Cmq per ora nella casa non ci vive nessuno.

Grazie
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.