Info sanatoria su terreno adibito a verde agricolo

messaggio inserito sabato 18 marzo 2017 da Paolo

Paolo : [post n° 394894]

Info sanatoria su terreno adibito a verde agricolo

Buongiorno fino ad oggi sapevo che la sanatoria edilizia è un permesso che e' possibile richiedere per tutti gli interventi effettuati in assenza o in maniera difforme dal permesso concesso. Condizione necessaria e' che tali interventi rispettino la normativa urbanistica.
Ora il mio dubbio scaturisce da una delibera del consiglio comunale di Palermo avente per oggetto l'adozione del piano particolareggiato in variante al PRG nell' ambito delle zone perimetrate come B5.
Le zone B5 vengono testualmente definite dal tale PRG come "parti di territorio AGRICOLO che hanno subito massiccia edificazione"
Tale delibera afferma che:
L'individuazione delle zone B5 e' tesa al riordino di
agglomerati abusivi di cui non si conosce l'epoca di costruzione, né l'avvenuta
sanatoria, né la concreta ammissibilità alla sanatoria medesima. Il piano però delimita
tali ambiti senza operare un vero e proprio riordino, limitandosi a bloccarne
l'espansione.
Pur condividendo in linea teorica la scelta di disciplinare urbanisticamente tali zone,
non si ritiene ammissibile classificare come zone territoriali omogenee B, ai sensi del
D.M. 1444/68 ambiti territoriali interessati da costruzioni abusive. Pertanto si prescrive
lo stralcio di tali zone, nelle more sono consentiti soltanto interventi di manutenzione
ordinaria e straordinaria degli edifici esistenti e nelle aree libere o che si rendano
libere si opera con i parametri di zona agricola (mc/mq 0.02).
Per le rimanenti aree impegnate da costruzioni, opportunamente delimitate, dopo
adeguata verifica delle condizioni di sanatoria o di sanabilità, e dopo la verifica delle
dotazioni di attrezzature e spazi pubblici per gli eventuali fabbisogni, occorrerà
procedere alla redazione di un piano attuativo finalizzato alla dotazione di opere di
urbanizzazione primaria e secondarie. Detto fabbisogno potrà essere soddisfatto
impegnando anche le contigue

Ho capito che e' tassativamente vietato costruire ex novo oppure alterare le volumetrie esistenti. Pero' qui si parla di adeguata verifica delle condizioni di sanatoria o di sanabilità.
Ora se la zona b5 e' territorio agricolo come si puo' parlare di sanabilita' di edifici visto che questi possono essere legittimati soltanto da un condono?
Scusate per le tante righe.
Grazia a chiunque voglia rispondermi.
Paolo.


Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.