CILA e variazione catastale

messaggio inserito lunedì 20 marzo 2017 da Marta

Marta : [post n° 394911]

CILA e variazione catastale

salve, devo fare una CILA per modifiche interne senza che ciò comporti variazione dei vani e delle relative superfici (praticamente c'è da ampliare un'apertura su tramezzo e poco altro). siccome sto facendo il preventivo al cliente, mi chiedevo se devo inserire anche la variazione catastale
grazie
Campanellino :
NO. La variazione catastale è richiesta solo quando varia la consistenza/classe dell'immobile. Se devi spostare o modificare le dimensioni di una porta l'immobile dal punto di vista catastale rimane identico, quindi quando presenterai la fine lavori in Comune non sarà richiesto di allegare l'aggiornamento catastale.
Pitosto :
a mio avviso devi la fare la denuncia di variazione... aggiungi almeno 400 euro comprese spese.
Campanellino :
non so in che comune sei, però in tutti i moduli di fine lavori in genere bisogna scegliere SOLO un'opzione tra:
1) presenta ricevuta dell'avvenuta presentazione della variazione catastale conseguente alle opere realizzate.
2) dichiara che le opere non hanno comportato modificazioni del classamento.
Quindi se il classamento non è variato...
Marta :
sono a Firenze e devo presentare una cila, quindi non c'è la fine lavori. la consistenza e la classe non variano però è vero che da un puro punto di vista di rappresentazione, la planimetria catastale non coinciderà col nuovo stato di fatto.
Campanellino :
Si però il catasto serve per finalità fiscali (infatti l'agenzia del territorio fa capo all'agenzia delle entrate), non per comprovare la liceità dello stato dell'immobile, infatti per questo ci sono i titoli abilitativi rilasciati dal comune (CILA, SCIA, DIA, CONDONI ecc...). Infatti per verificare se lo stato di fatto dell'immobile è regolarmente autorizzato oppure vi sono abusi edilizi non devo andare a vedere la pianta catastale ma il titolo abilitativo con il quale il comune ha autorizzato i lavori. Ed ai fini fiscali può essere che un immobile prima e dopo le modifiche sia equivalente...poi ok a scanso di tutto a seguito di modifiche interne quasi sempre viene fatto l'aggiornamento catastale ma non esiste nessun punto della normativa dove venga richiesto a priori...
Marta :
sì certo, infatti sto facendo una ricerca in comune per verificare la regolarità urbanistica e ho paura che ci saranno sorprese. intanto grazie delle risposte
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.