Responsabile tecnico o libero professionista

messaggio inserito martedì 26 settembre 2017 da maurizio

[post n° 401097]

Responsabile tecnico o libero professionista

La qualifica di responsabile tecnico di un'impresa di istallazione impianti esclude la possibilità di esercitare la libera professione? E vero che chi e responsabile tecnico di una ditta d'istallazione non può anche eserctitare la libera professione di architetto? Non vi sembra una cosa assurda? Non vi sembra una cosa assurda.
:
L' argomento è molto dibattuto per cui ti consiglio di informarti meglio presso la CCIAA locale oppure di rivolgerti a qualche consulente del lavoro.
Il DM 37/2008 dice che la suddetta qualifica è incompatibile con ogni altra attività continuativa. Ciò starebbe a significare che non si può coprire il ruolo di RT per più imprese ma che è comunque possibile svolgere la libera professione.
:
Ciao Maurizio, io sono direttore tecnico per una società impiantistica, e posso tranquillamente esercitare la professione, essendo inquadrata come procuratore (è così in genere per tutti i responsabili tecnici) stai tranquillo, perchè mi sono informata tantissimo sia alla camera di commercio, sia dal commercialista e anche all'ordine professionale. L'unica cosa è che, da qualche anno, (prima non era così) devi firmare al momento della nomina, una dichiarazione nella quale affermi che quella di responsabile tecnico sarà la tua attività principale, e sarai il responsabile tecnico di una ditta soltanto, ma ciò vuol dire semplicemente che non potrai avere nel frattempo contratti da lavoratore dipendente presso altri datori di lavoro (che siano persone fisiche o giuridiche) ma potrai tranquillamente fatturare con la tua partita iva a chiunque. Quindi se mentre sei responsabile tecnico, dovesse capitarti una proposta lavorativa con inquadramento a tempo indeterminato, dovresti dimetterti dalla carica. Veramente non so se vale lo stesso anche per un eventuale contratto a tempo determinato di qualche mese o di un anno... poi non so, se magari stai facendo l'abilitazione all'insegnamento, su questo non saprei dirti come fare, forse mentre sei supplente puoi anche fare il responsabile tecnico, e poi al momento della cattedra di ruolo ti devi dimettere ...io chiederei al commercialista. Il professore di matematica delle superiori, ing, era ed è ancora responsabile tecnico, ed è anche insegnante di ruolo ...ma erano altri tempi ..ora noi abbiamo molti più paletti :-(
:
scusa Caterina, ma allora sei DIRETTORE tecnico o RESPONSABILE tecnico? sono due cose molto diverse.
:
In realtà sostanzialmente sono la stessa cosa. Ebbi a suo tempo un dibattito col commercialista e la camera di commercio. La qualifica dipende dai requisiti economici della ditta e dall'anzianetà lavorativa, e comunque parliamo di lavori pubblici. La srl con cui lavoro ad esempio non ha la soa. Quando matureremo i requisiti, in ambito di appalti pubblici, in relazione all'importo dei lavori (per i settori ateco di competenza ovviamente) cambierà la denominzione, ma il soggetto sarò sempre io. Per Maurizio resta valido tutto quello scritto prima.
:
Grazie Caterina sei stata molto esaustiva. Grazie ancora e buon lavoro
:
Assolutamente direttore tecnico e responsabile tecnico NON sono la stessa cosa, soprattutto in una ditta di impianti. Ci sono specifiche e diverse normative.
:
basta andarsi a leggere la norma perdendo due ore di tempo e chiedere all'ordine .
di cosa stiamo parlando in che settore esattamente siamo come lavoro ??
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.