Casa rurale in centro storico

messaggio inserito giovedì 28 settembre 2017 da BLu

BLu : [post n° 401188]

Casa rurale in centro storico

Salve a tutti, sono un arch.junior alle prime armi, un mio cliente si trova in procinto di vendere una casetta in centro storico che la madre acquistò nel 1973 da una cugina, sull'atto d'acquisto e sulla visura risulta categoria A/6 casa rurale composta da un vano a pianterreno e da un vano superiore con sottotetto. Facendo la ricerca al catasto non risulta nessuna planimetria. Per i lavori effettuati la volumetria è rimasta inalterata, è stato creato un bagno al piano superiore e una scala interna in ferro che collega i due vani ma, in comune non c'è nessuna licenza edilizia che attesti i lavori. Cosa mi consigliate di fare? Grazie
desnip :
Mi sembra una situazione facilmente sanabile. Dovresti fare una Scia in sanatoria e poi regolarizzare anche al catasto.
BLu :
Forse per chi li fa sempre è una sciocchezza ma, per me che è il mio primo incarico del genere è un po' un problema, d'altronde, se non mi butto non riuscirò mai ad imaparare. Non ho precisato che, i lavori di ammodernamento sono stati fatti nel 1974, su un immobile che esiste sicuramente prima del 1942. Qualcuno mi ha cosigliato di procedere direttamente al catasto con il deposito delle planimetrie e poi fare il cambio di destinazione d'uso. Ma Nei campi da compilare del DOCFA non c'è l'obbligo di inserire il numero di licenza edilizia?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.