SCIA O CILA?

messaggio inserito mercoledì 10 gennaio 2018 da G

[post n° 404512]

SCIA O CILA?

Buonasera,
sto preparando un esame e avrei bisogno di un chiarimento circa il titolo abilitativo necessario per l'intervento edilizio in questione. All'interno di un edificio esistente è stata realizzata una struttura autoportante interna nella quale sono stati ricavati spazi abitativi. La struttura dell'edificio esistente non è stata toccata, sono solo stati ricavati lucernai in copertura.
Vorrei sapere se è necessaria una SCIA o una CILA, in quanto nella definizione di scia leggo: restauro e risanamento conservativo ( dal 30 giugno 2017 solo se riguarda parti strutturali dell'edificio mentre se non è interessata la struttura si opererà in CILA).
Il mio dubbio si pone in quanto la struttura dell'edificio esistente non è stata in alcun modo toccata. Tuttavia è stata creata una struttura all'interno della stessa.
:
...ricavati lucernai in copertura —> la struttura esistente non è stata toccata...
...struttura autoportante interna —> casistica che rientra nel novero del deposito sismico se ricade in alcune problematiche tipo altezza di piano ed eventuale ancoraggio a manufatti portanti esistenti...
ergo come vedi tra la teoria e l’analisi del problema dal punto di vista reale c’è un abisso...per non contare che i lucernai in copertura alterano l'aspetto esteriore del fabbricato...quindi se sei in zona non vincolata sei in scia alternativa al p.d.c....se ricadi in zona vincolata hai l'aggravio del n.o. paesistico da ottenere prima di presentare titolo abilitativo presso u.o.t. competente...
:
Una curiosità: di che esame si tratta? Esame di stato? Se invece è un esame universitario è davvero interessante (e positivo) che finalmente si facciano affrontare agli studenti problemi concreti con cui poi si troveranno ad avere a che fare nella professione.
:
Ti ringrazio, l'edificio è vincolato, perciò serve autorizzazione in Soprintendenza. E' permessa tuttavia la realizzazione di lucernai in copertura, realizzata in travi reticolari d'acciaio. L'edificio non è in zona omogenea A, per cui nonostante il cambio di destinazione d'uso dovrebbe non rientrare nel permesso di costruire. Credo tuttavia serva l'antisismica comunque, vista la struttura autoportante interna, quindi a rigor di logica, escluderei la CILA. E' corretto?
ringrazio moltissimo per la disponibilità
:
Purtroppo esame di stato, magari fosse un esame universitario...
:
E' cmq cosa buona e giusta: almeno chi supera l'esame è abbastanza pronto per la professione.
Cmq anch'io escluderei la Cila.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.