SCIA: dichiarante e impresa esecutrice coincidenti

messaggio inserito mercoledì 7 marzo 2018 da Marie82

[post n° 406756]

SCIA: dichiarante e impresa esecutrice coincidenti

Salve a tutti!
Sono stata incaricata di presentare una scia per manutenzione straordinaria su parti strutturali di un ristorante sul mare. Il committente ha anche una ditta edile: in sostanza il committente è anche l'impresa esecutrice dei lavori. Il dubbio mi è sorto nel momento in cui, dovendo compilare il modulo "soggetti coinvolti" della scia vi è la dichiarazione di avvenuta verifica della documentazione di cui all'articolo 90 del DL 81/08. Committente ed impresa esecutrice possono coincidere?
Aggiungo che la ditta edile è in regola con durc, assunzioni, posizioni inail, cassa edile e quanto altro.
Grazie in anticipo.
:
Sinceramente credo non ci sia alcun tipo di problema, al massimo dai un colpo di telefono al comune e parla con l'istruttore tecnico. Se è una persona normale e civile e non tutti lo sono ti risponderà senza problemi.
:
cero che può. il committente deve essere chi ha titolo sull'immobile, e se la ditta risulta proprietaria/affittuaria/comodataria del ristorante non vi sono vincoli di sorta o conflitti di interesse
:
Marie sei sicura di ciò che dici? Ovvero che la persona "giuridica" richiedente coincida con la persona "giuridica" dell'impresa esecutrice?
Te lo dico perchè mi sembra anomalo che una società proprietaria di un ristorante possa essere contemporaneamente impresa edile. Poi tutto è possibile, magari è proprietaria delle mura
:
Ponteggi, se po' fà! Il proprietario della palestra dove vado è innanzitutto un impresario edile e ha pure un ristorante...
:
ok desnip, ma non credo sia la stessa società, magari ne utilizza due di partite iva: una per la palestra e una per l'impresa. Anche i codici ateco non possono coincidere
:
Ah, questo sì... ma credo sia il caso anche di Marie82
:
Confermo: la stessa società svolge più attività!
E' in regola con ogni attività che svolge. Ma nonostante ciò ero nel dubbio che sulla scia il dichiarante (Tizio quale legale rappresentante della Pincopallino srl) potesse coincidere con la ditta esecutrice dei lavori (appunto la Pincopallino srl). In realtà si tratta della sostituzione di alcuni elementi ammalorati in legno che però sono a sostegno del tavolato, quindi orditura secondaria e da qui la scia invece della cila. Concordate?
Mi è stato detto da una collega che forse dovrei fare calcoli strutturali da depositare ecc ecc... ma il tecnico dello stabilimento accanto, che ha fatto gli stessi lavori, mi ha detto che poichè sostituiscono con elementi identici ma che non sono stati 5 anni a mare, non c'è bisogno di nessun calcolo.
:
Se si tratta di travi principali, allora ci va sicuramente la SCIA perché si parla di opere strutturali. Trattandosi di una MS strutturale dove rimpiazzi solamente gli elementi ammalorati, con altri identici, non c'è bisogno di una pratica strutturale, ma è meglio che consulti il tecnico comunale, perché dalle mie parti sono stati in grado di chiedermi un progetto strutturale antisismico per una veranda...!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.