C.I.L.A. Rigettata

messaggio inserito venerdì 9 marzo 2018 da Ricila

[post n° 406895]

C.I.L.A. Rigettata

Buonasera a tutti, vi scrivo perché avrei bisogno di una consultazione in merito alla C.i.l.a.
Dopo aver acquistato una casa, ho deciso di ristrutturarla e di aprire una c.i.l.a. e di usufruire delle agevolazioni fiscali.
Ho affidato il tutto ad un ingegnere che mi comunica l'apertura di questa, così inizio a fare i bonifici. Pochi giorni fa mi arriva la comunicazione del comune che la richiesta è stata rigettata. Ora mi chiedo, nel momento in cui questa viene rigettata e io ho già effettuato alcuni bonifico, potrò comunque usufruire delle agevolazioni, sempre facendo sistemare la documentazione? Mi verranno restituiti parte dei soldi dei bonifici o fra qualche anno mi chiederanno i soldi indietro?
Grazie a tutti
R.M.
:
motivo del rigetto?
:
Curiosa anch'io. Per rigettare una cila per ristrutturazione interna ce ne vuole.
:
Perchè non ha inserito il nome della ditta che sta facendo i lavori
:
La Cila non è una richiesta per cui non può essere rigettata. Probabilmente le è stata respinta la comunicazione per incompletezza della documentazione.
Basta che presenta la dovuta integrazione e può continuare tutto tranquillamente.
:
una curiosità: ma il tecnico che le ha predisposto la cila non sapeva che andava inserito il nominativo della ditta? In secondo luogo, il tecnico di cui sopra dovrebbe sicuramente sapere che la stessa può essere facilmente riesumata inserendo ciò che manca. Per il bonifico non cambia niente stia tranquilla, il comune non dialoga con l'agenzia entrate
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.