adempimenti amministrativi

messaggio inserito sabato 29 settembre 2018 da marc45135

[post n° 413034]

adempimenti amministrativi

buongiorno, sono un privato di Genova.
Devo urgentemente sostituire 5 travetti 150x15x12 cm di legno (orditura strutturale secondaria) e relativo tavolato in legno circa 10mq, del mio terrazzo (lastrico solare a sbalzo)
non é necessaria la Denuncia C.A. e sismica perché opere strutturali minori o non sostanziali, di intervento locale, senza aumento di peso/carichi, devo pero presentare una scia, essendo parti strutturali in legno devo comunque adempiere alla normativa NTC 2018, P.8.4.3 con una relazione di progetto e verifica.
-Cosa deve presentare nello specifico di documentazione (relazione dei calcoli, progetto, elaborati grafici, ecc...) il mio tecnico oltre la normale scia?
-É necessario per questi adempimenti un ingegnere strutturale e direttore dei lavori per le strutture?
in attesa di una cortese risposta grazie.
T.A.

:
Non capisco... non si fida del suo tecnico? Lui saprà sicuramente cosa presentare!
:
un tecnico, in quanto tale, sa sicuramente cosa presentare, se è necessario nominare un progettista e un direttore lavori per le strutture, e saprà valutare quale sarà la procedura migliore per assisterla in questo lavoro. Cerchi un tecnico che ispiri la sua fiducia e si affidi a lui/lei.
:
...siam sicuri che nella sua Regione non vige l'obbligo di deposito al G.C.?...trattasi di intervento locale certo...ma intrinsecamente in quest'ultimo deve esserci una "miglioria" per considerarlo tale...se non vi è aumento di carico e/o modifica di rigidezza del solaio deve comunque dimostrarlo...ergo assume la dicitura di "miglioria"...
:
grazie delle risposte,
sono nuovo utente spero di scrivere in modo corretto.
io mi fido pienamente del mio tecnico donna di Genova ke é la migliore e molte capacità, però voglio accertarmi quali pratiche si devono svolgere per sicurezza.
mi é stato detto che anche se non vi é l'obbligo della denuncia C.A.e sismica perche opere strutturali minori e nessuna opera C.A e metalliche, ma l'opera dovrà comunque essere dimensionata con elaborati di calcoli e verifica da un tecnico.
io suppongo sia da svolgere la relazione NTC 2018 p.8.4.3. e forse anche un asseverazione.
grazie a tutti.
:
grazie delle risposte,
sono nuovo utente spero di scrivere in modo corretto.
io mi fido pienamente del mio tecnico donna di Genova ke é la migliore e molte capacità, però voglio accertarmi quali pratiche si devono svolgere per sicurezza.
mi é stato detto che anche se non vi é l'obbligo della denuncia C.A.e sismica perche opere strutturali minori e nessuna opera C.A e metalliche, ma l'opera dovrà comunque essere dimensionata con elaborati di calcoli e verifica da un tecnico.
io suppongo sia da svolgere la relazione NTC 2018 p.8.4.3. e forse anche un asseverazione.
grazie a tutti.
:
grazie delle risposte,
sono nuovo utente spero di scrivere in modo corretto.
io mi fido pienamente del mio tecnico donna di Genova ke é la migliore e molte capacità, però voglio accertarmi quali pratiche si devono svolgere per sicurezza.
mi é stato detto che anche se non vi é l'obbligo della denuncia C.A.e sismica perche opere strutturali minori e nessuna opera C.A e metalliche, ma l'opera dovrà comunque essere dimensionata con elaborati di calcoli e verifica da un tecnico.
io suppongo sia da svolgere la relazione NTC 2018 p.8.4.3. e forse anche un asseverazione.
grazie a tutti.
:
gentile marc, mi tolga una curiosità: se lei dovesse subire un intervento chirurgico e lo specialista (di ottima fama e capacità) che la sta seguendo le proponesse un certo tipo di operazione, lei andrebbe su un forum per chiedere se effettivamente quella è procedura corretta, prendendosi anche la briga di "studiare" un fantomatico manuale di chirurgia magari trovato chissà dove in rete, per farsi una sua idea? io non credo! al massimo andrebbe da un altro chirurgo e, pagando la visita, chiederebbe un altro consulto.
non voglio essere brusca però se si fidasse pienamente come dice, non avrebbe necessità di "accertarsi per sicurezza". Quindi visto che il suo tecnico ha già una buona fama e ottime credenziali saprà stabilire cosa dovrà presentare e quali siano tutti gli adempimenti del caso. Ovviamente è liberissimo di contattare un altro tecnico della sua città, sottoporgli il caso facendo anche magari un sopralluogo, chiedere il suo parere e retribuire eventualmente il consulto. Tenga anche conto che ci sono norme regionali che hanno restrizioni e richiedono procedure diverse dalle altre, quindi è difficile dare una risposta senza conoscere il contesto in cui ci si trova e l'effettivo lavoro da eseguire. Quindi, considerato che non è un tecnico, supporre quale sia il tipo di relazione da svolgere, senza avere una reale conoscenza della materia, delle NTC, di cosa sia un intervento locale ecc, è come mettersi a guardare intere stagioni di "Dr. House" nel fine settimana e pensare di poter supporre quale sia la procedura più corretta per fare un intervento a cuore aperto. Mi scuso nuovamente se le sono sembrata scortese e irriverente.
:
grazie della risposta Le rispondo in modo conciso.
se viene il comune a fare un controllo In cantiere chi risponde se sino state omesse alcune pratiche edilizie?
se un tecnico mi chiede, progetti elaborati relazioni ecc.ecc.. con un eleto preventivo, e un altro tecnico solo presentazione di una semplice scia con un basso preventivo, come comportarmi per la scelta corretta?
:
allora sono due i tecnici a cui si è rivolto?
:
non mi sono rivolto a 2 tecnici.
un committente deve comunque poter valutare se l'offerta che propone il mio tecnico é equa e giusta e pricipalmente corretta, al fine di tutelarmi come committente nel rispetto della legge.
Non compro a scatola chiusa, non guardo dott.hause, non mi ipotizzo un tecnico leggendo manuali, ma faccio il committente e devo adempiere ai miei compiti.
il committente é responsabile dei lavori comunque....
:
Infatti è proprio quello che le avevo consigliato: lei ha il sacrosanto diritto di consultare altri tecnici, sentire altri pareri, farsi fare dei preventivi scritti e poi decidere sulla base di chi ispira maggiormente la sua fiducia e le fa anche una proposta economica che si adatta alle sue esigenze. Però lasci fare al tecnico il suo lavoro, senza dimenticare che comunque si assumerà lui le responsabilità di ciò che farà e non farà. È il tecnico che dichiara e assevera se un intervento necessita di pratiche strutturali o meno, deposito al genio, sismica ecc. Ma che il cliente non addetto ai lavori, si debba mettere a indagare su questioni che richiedono competenze specifiche, citando le ntc, ipotizzando la necessità o meno di asseverazioni e relazioni, mi sembra abbastanza surreale. Se si arriva a tanto, evidentemente ciò che le ha proposto il suo tecnico non l'ha convinta. Per cui ben venga sentire altre campane, però lasci fare il proprio lavoro ai tecnici perché infilarsi nel ginepraio di norme che regolano questo lavoro, spesso è difficile anche per chi ci ha a che fare tutti i giorni per mestiere.
:
"se un tecnico mi chiede, progetti elaborati relazioni ecc.ecc.. con un eleto preventivo, e un altro tecnico solo presentazione di una semplice scia con un basso preventivo, come comportarmi per la scelta corretta?": le ho chiesto se si è rivolto a due tecnici, perchè vorrei appunto sapere chi è quello che le ha detto che basta una semplice scia.
:
per Vikki, a me risulta che il committente é responsabile per abusi edilizi e lavori edili senza titolo edilizio e sicurezza in cantiere.
per denip, il mio tecnico mi chiede relazione, progetto, elaborati grafici di calcolo, asseverazione, ecc..., e mi chiede una spesa ingente, un altro tecnico solo relazione, invece a mio parere suppongo si debba fare solo una relazione (NTC 8.4.3 di verifica e dimensionamento di intervento locale per opere strutturali minori). Non vorrei pagare cose superflue o fare i lavori senza le pratiche regolari.
:
Penso che sia il punto postato da InGeoAlessio "......siam sicuri che nella sua Regione non vige l'obbligo di deposito al G.C.?...trattasi di intervento locale certo...ma intrinsecamente in quest'ultimo deve esserci una "miglioria" per considerarlo tale...se non vi è aumento di carico e/o modifica di rigidezza del solaio deve comunque dimostrarlo...ergo assume la dicitura di "miglioria"..".
Come viene inquadrato normativamente il mio caso, indica poi la documentazione corretta che dovrei presentare al SUE...
Non é un miglioramento o adeguamento ma intervento locale.
:
Mi scusi, ma perchè dice una cosa e poi il contrario? Ha appena ripetuto che ha sentito il parere di due tecnici! :-)
:
L'altro tecnico era quello del SUE e un altro tecnico ing. dell uff.C.A. e sismica, a cui ho chiesto informazioni generali, ma non tecnici professionisti privati per richiesta di preventivi ai fini di un incarico.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.