ANNUNCIO SCANDALOSO

messaggio inserito venerdì 4 febbraio 2005 da nikka

nikka : [post n° 41379]

ANNUNCIO SCANDALOSO

Denuncio un ANNUNCIO SCANDALOSO nel sito dell'Ordine degli Architetti di Milano: "Cercasi architetto di sesso maschile, bella presenza per collaborazione in studio d'architettura e d'interni"
Di sesso maschile???
Bella presenza???
Mi chiedo se sia possibile pubblicare una cosa del genere!
L'Ordine non dovrebbe almeno controllare la validità (ai sensi di legge) degli annunci che pubblica?
AIUTO
marvin :
Lo scandalo è che sempre più spesso si trovano architetti distrutti, imbruttiti dal lavoro e gobbi e grassi perchè stanno sempre davanti ad un computer!!!!

OVVIAMENTE scherzo...perchè per 10 min mi sono indignata anch'io!!!
ma adesso sto meditando di aspettare qualche giorno e chiedere se, dopo che lo avevano trovato, me lo presentavano!!!
perchè :
cara nikka il tuo sesso nn interessa a molti solo alla gente che vuole usarlo in necessità farsi sposare oppure semplicemente avere una bella " cosa " in studio così tanto per ragionare.. quando ti trovi in suddette situazioni osserva male gli occhi e capirai cosa muove le persone a fare delle scelte.. starsene a casa..nemmeno in casa.. può voler dir molto...l'indignazione, la meraviglia..non tocca l'ordine basta che paghi le tasse anche se sono tuoi colleghi fanno parte di un meccanismo... gli orologi svizzeri non sono mai esistiti
bella presenza :
se me lo dici mi precipito! mai stato così attratto da un bordello!
al :
...in un'attività dove vi sia contatto con il pubblico la bella presenza ci sta sempre...e per una volta che ciò è richiesto ad un uomo, ciò è scandaloso?...probabilmente lo studio si rivolge a clientela femminile e quindi chiaramente dice cosa cerca...tanto poi, non avesse aggiunto le due frasi dello scandalo(vostro) avrebbe cestinato tutti i curriculum femminili e sarebbe stato costretto a fare colloqui a uomini di ogni tipo, belli, brutti ,eleganti, dozzinali...così ha ottimizzato il tempo di tutti...anche di chi si scandalizza tanto...
nikka :
Esiste un legge che impone che "tutte le offerte di lavoro devono intendersi riferiti a personale sia maschile che femminile ai sensi dell'articolo 1, 1° comma della legge 9/12/77 n. 903 che vieta qualsiasi discriminazione indipendentemente dalle modalità di assunzione e qualunque sia il settore o ramo di attività".
Sappiamo tutti che molti cestinano i curricula delle donne, e che altri chiedono di allegare le foto, per scegliere meglio...
Trovo che l'Ordine -ALMENO- debba pubblicare annunci non contrari alle leggi vigenti.
Non stiamo parlando di un sito di annunci qualsiasi!
Qui si tratta del nostro Ordine Professionale, che dovrebbe tutelarci TUTTI, indistintamente.
Almeno in apparenza, visto che sulla Sostanza non ci contiamo nemmeno.
Però paghiamo, mi pare...
gg :
perché non glielo segnalate? hanno una e-mail.
Forse gli è semplicemente sfuggito.
al :
...siamo oberati da leggi, il più delle volte veramente cretine...se io ho una attività, mia, in cui rischio in proprio, debbo essere libero di assumere chi ritengo che risponda meglio alle esigenze della mia attività, e se per una volta è un uomo di bella presenza, ma quale è il problema...voi pensate che con la legge delle pari opportunità tutto si risolva?...nel mio precedente post, pensavo fosse chiaro come alla legge si trovasse rimedio...curriculum cestinati, se provenienti da donne e gran perdite di tempo...se però vi piace farvi prendere per i fondelli, o se pensate che richiamando la legge, il/la titolare dello studio assumerà donne, anche bruttine, contenti voi...segnalatelo all'ordine...e buona illusione a tutte...
Marta Galbiati :
Concordo con Al.
Nemmeno io ci ho trovato poi mica niente di "scandaloso"!
Se avessi io uno studio, mettiamo di un certo livello, con una clientela di una certa classe sociale (mondo dello spettacolo, dell'industria, della moda etc.), che si occupa di architettura d'interni (quindi mica edilizia e cantieristica dei comuni mortali! ;-) ... bhè ... mi pare più che leggittimo ricercare personale valido professionalmente e con una certa immagine! Mica posso presentare a Monica Bellucci, o ad un membro della Famiglia Agnelli un disperato di un architetto, brutto come il demonio, un po' cafone, che mastica la gomma a bocca aperta, con pirsing ovunque, pantalone a vita bassa e cavallo a metà ginocchia!!!

Io trovo l'annuncio più che corretto.
Bye, Marta
nikita :
..è che esistano annunci del genere!Senza indicazioni di che studio è, qual è il nome, di cosa si occupa, quale figura ricerca, quale contratto propone! In tutti gli altri settori viene specificato ed è deontologicamente educato scrivere tutto ciò... Bella presenza? Penso che tutti noi, a nostro modo, siamo belli (! ..parola sciocca!) e sfido qualsiasi persona a dimostrarlo ... per cui che ognuno si candidi pure, se vuole ... ma impariamo a pretendere (sì pretendere!!) che anche il lavoro offerto sia degno della parola lavoro, che il capo abbia le qualità di "capo" ... e magari che questo capo, se si vuole, sia anche ..."di bella presenza" . Non siamo a elemosinare nulla! Siamo coscienti delle nostre capacità, di ciò che possiamo offrire e imparare, ma anche di ciò che vogliamo dall'ambiente di lavoro!
Marta Galbiati :
Mhà ... per me state davvero reagendo in maniera eccessiva.
Premesso che personalmente non lo trovo, così come è scritto, poi cosi tremendamente e scadalosamente "equivoco", ma se così invece alcuni di voi l'hanno trovato ... non è poù "produttivo" ignorarlo e passare all'annuncio sucessivo?!
Mi lascia davvero perplessa che vi scandalizziate per così poco!

E cmq sul fatto che tutti a "nostro modo" siamo belli ... mhà, avrei parecchio da eccepire.
Fin da che mondo è mondo il concetto di "bellezza" esiste eccome! Ci sono dei canoni perbacco, che possono essere o meno condivisi ovviamente, ma il "bello" fino ad un certo punto si può ben riconoscere.
Se ciò non fosse, saremmo tutti matti a livello mondiale a ritenere "belle" alcune architetture, alcuni dipinti, alcune persone, etc. etc. etc.

A mio avviso, giusto per chiuderla qui, in un ragazzo con la candela al naso, il cerume nelle orecchie, i denti mezzi marci, i capelli oleosi, con indosso una felpa lurida ed un paio di scarpe da ginnastica maleodoranti, bhè io non ci trovo niente di "bello".
Sfido chiunque a sostenere il contrario cara Nikita.

Felice inizio di settimana! E menomale che domani mi aspetta in ufficio un giovane collega, moro con gli occhi neri ... bello come il sole! :-)
giuseppe :
è falso il principio al quale ci si appella in quanto se io avessi candela costante, capelli oleosi e perenne felpa lurida nn mi sarei laureato in architettura i nostri cari exprof. ci guardavano anche le scarpe e il nostro abbigliamento nn passava inosservato bastava per dir la verità che ci fosse un minimo di contegno...ricordo che un tale del genere pulito ma con la barba e capelli lunghi venne trattato bene ad una sua revisione quindi è evidente che forse nonè tra i nostri attuali colleghi.
giuseppe :
ora nelle facoltà credo si bada soltanto ai contenuti i successori hanno abituato i prof. a mise alquanto accativanti certo le piume son da spettacolo le maglie optical creste e panta a zampa sono in regola quindi anche il modo di vedere gli studenti è cambiato come quello dei prof. piuttosto bisognerebbe presentarsi comunque e chissà che qualche datore di lavoro vada oltre l'aspetto evidente e colga la nostra mente è tutta una questione d'immagine molte volte l'apparenza inganna come i dati personali potresti anche essere un grande farabutto avere agganci nella tua facoltà ed esserti laureato con il massimo dei voti...ne conosco a decine e tutti con la sedia che scotta!
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.