Pdc, fine lavori, collaudo ed agibilità

messaggio inserito venerdì 23 novembre 2018 da kurtcobain84

[post n° 415187]

Pdc, fine lavori, collaudo ed agibilità

Salve a tutti, ho bisogno di un consiglio. Per la mia abitazione ho fatto comunicazione di fine lavori e MODELLO SCA un mese fa, l'ufficio tecnico mi ha sospeso la richiesta poichè non ho allegato il collaudo statico (il quale mi richiede troppo tempo da parte dei colleghi tecnici e genio civile) dunque avevo optato per una dichiarazione di conformità dei lavori eseguiti, ma ovviamente non è bastato (si tratta di un pdc relativamente ad un recupero del sottotetto, quindi cambio di destinazione d'uso). Dunque, sono a chiedervi, poichè nel MODELLO SCA ho dichiarato anche la fine lavori e a seguito di questa comunicazione (SOSPENSIONE SCA) il quale a breve mi sarà rigettata se non farò osservazioni, sarebbe il caso di rispondere chiedendo una proroga visto i tempi lunghi per il collaudo e/o sarebbe giusto far decorrere i termini, dunque farmi rigettare la pratica e poi riprocedere di nuovo con il MODELLO SCA? Aggiungo, nel caso in cui la pratica mi viene rigettata, la FINE LAVORI che ho dichiarato nel MODELLO SCA che fine fa? Per la prossima pratica varranno quelle date?

Spero di essere stato abbastanza chiaro, grazie mille a chi vorrà aiutarmi.
:
N.B. Il Collaudo Statico è in corso ma tra geologo, provini, prove e provette, genio civile non vedrò la fine a breve
:
Sono valide entrambe le soluzioni, ma, come sempre, chiedendo all'istruttore della SCA cosa preferisce, il problema si risolve da solo. se hai fretta chiedi la sospensiva, altrimenti ripresenta tutto quando hai completato collaudo.
:
Grazie per la dritta
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.