Scia per cambio d'uso senza opere e poi scia per evitare il PDC e i 30 giorni

messaggio inserito giovedì 3 gennaio 2019 da sofan

[post n° 416334]

Scia per cambio d'uso senza opere e poi scia per evitare il PDC e i 30 giorni

mi trovo in una situazione da sbrogliare. Lavori in zona A iniziati con scia, cambiano e coinvolgono altre unità. Devo presentare una nuova scia, che è anche in parte variante della precedente e fin qui ok. Poi il committente vuole anche staccare una camera di un appartemento e annetterla all'ufficio adiacente. Tutto ok se faccessi scia alternativa al permesso di costruire e aspettassi i 30 gg.... ma non abbiamo il tempo di aspettare. Posso secondo voi fare una scia per cambio d'uso senza opere di questa sola camera , che tra l'altro è l'unica in mansarda e poi fare l'altra scia con cui dichiaro tutta la variante con le opere del caso ma senza cambi d'uso? Posto che protocollerei almeno con un giorno di distanza, e che anche gli accatastamenti avverrebbero con la giusta consecutio, la cosa si regge? E' possibile avere aperti due procedimenti che riguardino almeno un'unità in comune se non c'è conflitto di contenuti?
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.