mosaico con tessere vintage contestato montaggio

messaggio inserito domenica 7 luglio 2019 da paoletta

paoletta : [post n° 422914]

mosaico con tessere vintage contestato montaggio

Buon caldissimo pomeriggio.
In un cantiere di ristrutturazione di una abitazione, sono stata contattata per sola consulenza e assistenza alla scelta dei materiali e nell'arredamento. Ogni tanto facevo visita al cantiere insieme alla committenza.
E' stato contestato il montaggio di un mosaico sopra il top cucina consistente in tessere di dimensioni 4x4 cm di dversa fattura (cosiddetto effetto vintage). Alcune di queste tessere richiamano l'aspetto di una cementina e presentano delle piccole cavita'. Ebbene il piastrellista all'atto della fugatura (di colore bianco) ha lasciato che il prodotto si infilasse anche in queste cavita' che ad oggi si presentano bianche. Cavita' che sono nell'ordine di qualche millimetro di dimensione e che a parere soggettivo non guastano nella totalita' dell'effetto voluto.
La committenza lo considera un errore di montaggio e pretende il risarcimento del danno per la rimozione e nuova posa. Il venditore se ne e' lavato le mani dando la responsabilita' a me che avrei dovuto avvertirli dell'effetto. Il piastrellista asserisce che le indicazioni di montaggio le ha avute dalla sottoscritta.
In sostanza la committenza vuole il risarcimento da me!
Premesso che il disciplinare d'incarico e' solo di consulenza ed e' espressamente scritto in neretto che e' esclusa la direzione lavori. Possono secondo voi avere ragione?
paoletta :
Aggiungo che lo scarico delle responsabilita' su di me e' stato fatto in mia assenza durante un incontro avvenuto in cantiere fra: committenza; titolare dell'impresa; piastrellista; venditore materiale e progettista/direttore dei lavori.
Bella carognata!
ArchiFra :
la responsabilità è del DL visto che è una figura diversa dalla tua, con specifico disciplinare.
il DL per legge è responsabile di tutto ciò che accade in cantiere: il direttore artistico, quale di fatto sei tu con tanto di disciplinare di sola consulenza, non ha voce in capuitolo nè gli si possono imputare responsabilità; peraltro le maestranze non possono eseguire lavorazioni non concordate da committenza e DL, se no chiunque passi dal cantiere può dire la sua e far modificare le lavorazioni
paoletta :
Grazie per la risposta, il DL sta facendo le orecchie da mercante e il produttore da me contattato afferma che e' quasi impossibile che i pori non vengano riempiti di materiale fugante a meno che il piastrellista non usi una sac a poche. E dovevo dirglielo io?!?
Staremo a vedere...
ponteggiroma :
Devi stare tranquilla paoletta. Si tratta di stupidaggini. Unica cosa che ti consiglio è far capire all'impresa che non ti deve mettere in mezzo alle sue beghe con il proprietario, perchè è proprio quello che è successo in questo caso. Insomma per farla breve devi tirar fuori gli attributi ...e questo, purtroppo, non lo insegnano all'università.
paoletta :
ehhh mannaggia agli attributi... a furia di incavolarmi mi usiciranno fuori, spero che il mio compagno non ne risenta ahahaha.
grazie ponteggiroma <3
ponteggiroma :
ecco brava, ma invece di indirizzarli sul tuo compagno (cui va tutta la mia comprensione) indirizzali sugli interessati
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.