Cambio intestatario per variante a Permesso di costruire

messaggio inserito mercoledì 30 ottobre 2019 da Paolo

Paolo : [post n° 426052]

Cambio intestatario per variante a Permesso di costruire

Buongiorno,
ritorno su una questione già riportata qui dal sottoscritto qualche tempo fa:
"Dovrei presentare una variante ad un Permesso di costruire con cambio di destinazione d'uso.
Il Permesso di costruire (attualmente in essere) prevede una destinazione residenziale. La variante che vado a presentare, prevede un cambio di destinazione a commerciale (attività di ristorazione).
Per vari motivi (non è necessario spiegarli qui) il cambio di destinazione era già in programma prima della presentazione del Permesso di Costruire. Infatti contestualmente si è provveduto a presentare una proposta puntuale, con "scheda edificio", da inserire nella variante al Piano degli interventi del Comune.
La scheda edificio è stata prima adottata poi approvata, senza problemi, con il resto dei contenuti della Variante.
Quindi dal punto di vista urbanistico, il cambio di destinazione ora risulta legittimo."

Riparto dalla autocitazione sopra riportata (parte del quesito precedente) per sottoporre alla vostra attenzione un'ulteriore questione collegata.
Per la realizzazione dell'attività di ristorazione verrà fatta una richiesta di finanziamento da una società istituita appositamente (uno dei soci è il proprietario dell'immobile).
Chi gestisce la richiesta di finanziamento ci ha riferito della necessità che il richiedente della SCIA di variante debba essere la società istituita. Diciamo che tutti i documenti da presentare per la richiesta di finanziamento (pratica edilizia, preventivi lavori, ecc...) devono essere intestati alla società.
Ora vi chiedo un consiglio:
Il richiedente della SCIA di variante del permesso di costruire può essere la società, legittimata con un atto di assenso del proprietario (o una scrittura privata)? Oppure è necessario che il richiedente della SCIA sia comunque il proprietario (intestatario del permesso di costruire originario) e si debba fare successivamente un'istanza di cambio di intestazione della SCIA di variante (ammesso che sia possibile)?
Grazie
d.n.a. :
La pratica viene presentata dalla nuova ditta, che dovrà essere legittimata alla presentazione da un contratto (presumo di affitto o uso gratuito) dell'immobile, dal quale contratto emerge che può fare anche lavori edili sull'immobile.
Paolo :
Perfetto, grazie.
Avvisami quando qualcuno risponde
Non mandarmi più avvisi

Se vuoi essere avvisato quando qualcuno interviene in questa discussione, indica un nome e il tuo indirizzo e-mail.